Pisa e Livorno accorpate? C’è chi è disposto a cambiare città COMMENTA  

Pisa e Livorno accorpate? C’è chi è disposto a cambiare città COMMENTA  

                                                                                                                                                    

A Pisa proprio non ci stanno e dichiarano “Mai con Livorno”: Non stiamo parlando di situazioni calcistiche, ma del flash mob per protestare contro la decisione di accorpare le due province.

Leggi anche: 1 Giugno: i cambiamenti dei trasporti di Roma

Nonostante l’afa, infatti un gruppo di persone vestite nei colori rossocrociato della Repubblica Pisana, si sono ritrovate davanti alla sede del Palazzo della Provincia di Pisa per ribadire l’assoluta contrarietà all’ipotesi ventilata.

Leggi anche: 11 giugno: sciopero dei trasporti a Roma

La rivalità ed il campanilismo delle città sono note ed hanno radici storiche e culturali secolari, ma chi governa non sa che circostanze in apparenza banali come queste, potrebbero sfociare in episodi di intolleranza e violenza n on quantificabili.

C’è chi addirittura, riferendosi all’ipotesi di accorpamento, si dichiara disposto a cambiare città. Pochi giorni fa , per questo motivo, è stato votato all’unanimità in consiglio comunale, un documento contro il provvedimento del governo, in cui si chiede che sia rivista l’interpretazione sulla città capoluogo di nuova istituzione e si tenga conto di” parametri oggettivi diversi dalla sua popolazione residente nel comune capoluogo, che non potranno che portare a una scelta diversa rispetto a quella di Livorno”

Leggi anche

senzatetto-riconosciuta-a-roma
Roma

Giovane senzatetto avvistata a Roma non è Maddie McCann

Se n'è parlato tutto il giorno e poche ore fa finalmente il mistero è stato risolto. Il padre della giovane senzatetto che per molti assomigliava a Madeleine McCann, la bimba scomparsa in Portogallo nel 2007, ha riconosciuto la giovane; ma la sua identità non è quella di Madeleine: si tratta di Embla Jauhojärvi, una ragazza svedese di 21 anni che il padre ha spiegato soffrire della sindrome di Asperger. La giovane è stata fermata tra le strade del cento storico di Roma da diversi giornalisti, dopo che si era sparsa la voce della sua somiglianza con la bambina scomparsa nel Leggi tutto

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*