Piste da bob in Italia COMMENTA  

Piste da bob in Italia COMMENTA  

Bob

Amatissimo in Scandinavia, praticato in Nordamerica, popolare in Svizzera e Austria. E in Italia? Il bob esiste anche da noi: ecco dove praticarlo.

Non siamo messi come la Giamaica, che per praticare l’inspiegabilmente amato bob deve inventarsi gli espedienti più improbabili (si veda il divertente film Cool Runnings di Jon Turteltaub, di una ventina di anni fa, per farsi un idea) con tale e tanta dedizione da guadagnarsi le Olimpiadi Invernali, ma nemmeno l’Italia può dirsi la patria della guidoslitta – il nome italiano del mezzo su cui si pratica il bob, la cui prima parte deriva dal fatto che i pattini montati sullo stesso sono sterzanti e servoassistiti -, malgrado alcuni discreti successi ottenuti a livello agonistico. I paesi alto-alpini (Austria e Svizzera), quelli scandinavi (Norvegia, Svezia e Finlandia), quelli caucasici (Armenia, Azerbaigian e Georgia), quelli nordamericani (Stati Uniti e Canada), più Giappone e Russia, sono in tal senso molto più attrezzate, e il numero di strutture è proporzionato a quello – peraltro crescente – dei praticanti.

Dal canto suo, l’Italia deve difendersi con quello che ha, ma le piste di Cesana – considerata addirittura la terza migliore del pianeta, dopo Igls in Austria e Calgary in Canada – e Cortina d’Ampezzo sono comunque considerate tra le migliori del mondo per la pratica agonistica. Per i principianti, invece, e comunque per i semplici appassionati, molti impianti sciistici in Trentino Alto Adige (dove tale sport è praticato soprattutto in virtù dell’influenza tirolese proveniente da oltreconfine) offrono piste di qualità. Ecco un elenco delle più celebri: Obereggen, Pfelders, Ortisei, Cadipietra, Tristenbach, Speikboden, Malga Weizgruber, Sesto, San Candido, Dobbiaco, Plan de Corones, Malga Brusada, San Martino in Badia, Sciliar, Tubre, Monte Cavallo, Campo di Trens, Colle Isarco, Racines, Rio Pusteria, Bressanone, Luson, Chiusa, Corno del Renon, Laion Villandro Alpe, Merano.

Per chi avesse poi la possibilità di varcare il confine, potrà godere anche dell’efficienza delle piste svizzere. Ma attenzione ai prezzi, molto più alti rispetto alla media italiana, o la vostra vacanza rischierà di durare molto meno di quanto avevate inizialmente preventivato.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*