Pittori senza formazione professionale COMMENTA  

Pittori senza formazione professionale COMMENTA  

Nonostante le competenze abbiano sempre grande considerazione per quanto riguarda il processo creativo, un’opera è sempre giudicata da ciò che viene trasmesso e come questo messaggio è stato trasmesso. Qui tratteremo la differenza tra l’artigiano e l’artista.

In poche parole, l’artigiano ha tutte le competenze. Lui / lei ha lavorato giorno e notte per perfezionarsi. L’artista, invece, ha effettivamente qualcosa da dire. Questo “qualcosa” può essere rivoluzionario come abbattere un governo o ordinario come una natura morta, che in teoria è un confronto di finitezza di un oggetto.


Tuttavia questo può appartenere ad un pittore e non necessariamente ad un artista. Per spiegarlo meglio, consideriamo i pittori in termini di artista. Per definizione, un pittore è colui che dipinge, e come si è visto all’inizio di questo articolo, vi è una differenza tra chi può farlo e chi invece sceglie di farlo, perché ha qualcosa da dire.


“Naif”, nella storia dell’arte, è il termine coniato per chi non ha una formazione professionale formale, e che nonostante ciò ha prodotto grandi opere. La formazione è solo per l’abilità. È un modo di provare diversi mezzi per mettersi alla prova. E ‘conoscere la terminologia e il modo corretto di fare le cose. Anche se, naturalmente, questo non è l’unico metodo di apprendimento.

L'articolo prosegue subito dopo


Si può accostare l’idea di una persona che studia la politica di un dato governo, e di una persona che vi è cresciuta. Notiamo che, anche se il primo ha tutti i termini, il secondo in tutta la praticità può quasi sempre dare la risposta corretta. Traslando l’esempio sull’argomento trattato, accostiamo la persona che ha imparato a dipingere e la persona che ha la voglia di dipingere. Sicuramente la prima persona sarà in grado di identificare quale teoria si nasconde sotto un dato dipinto e quali colori corrispondano…ecc., ma se non c’è una volontà in pittura, tutti i corsi di formazione formali sono inutili. Il modo migliore è combinarli entrambi. Non c’è niente di meglio di una persona con la passione che impara il mestiere da chi lo conosce davvero. Anche se, nella prospettiva di chi non ha le possibilità economiche, è sufficiente andare a praticare e imparare letteralmente dai propri errori.

Il punto è che se c’è o non c’è una formazione formale, l’equazione non è proprio la domanda, ma piuttosto quello che è stato fatto con la formazione formale o, sul lato opposto dello specchio, come l’artista ha compensato questa mancanza. Ciò che è fondamentale quindi, è l’unità interna nella persona, la volontà di andare avanti, avanti e avanti, per creare e perfezionare se stessi e il proprio lavoro.

Leggi anche

parabola
Guide

Spostare la parabola Sky: come fare

Alcuni consigli utili per orientare la parabola di Sky in maniera corretta. Che possediate una parabola Sky tradizionale, oppure una parabola rettangolare e piatta (magari di quelle decorabili), il problema per voi, non appena acquistata, Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*