Più diritti riconosciuti ai lavoratori di Foxconn

Aziende

Più diritti riconosciuti ai lavoratori di Foxconn


La grande azienda cinese Foxconn che produce per Apple l’iPhone sta rivedendo i diritti dei lavoratori. Dopo i tragici casi di decine di suicidi tra i lavoratori l’azienda ha riconosciuto le gravissiome violazioni e repressioni commesse in danno di più di un milione di dipendenti. Utile allo scopo di scuotere la situazione è stata la visita di Tim Cook, manager che ha sostituito Steve Jobs, dopo che Apple ha chiesto l’intervento della Fair Labour Association, il grande sindacato mondiale dei lavoratori.
Tra le conseguenze per Foxconn ci sarà la necessità di assumere decine di migliaia di lavoratori in più per rispettare le consegne di Apple, Hewlett & Packard e Dell. Anche gli stipendi andranno aumentati.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche