Poco sesso? Separazione per giusta causa, lo dice la Cassazione COMMENTA  

Poco sesso? Separazione per giusta causa, lo dice la Cassazione COMMENTA  

20120531-163736.jpg

Un’attività sessuale poco frequente può essere considerata giusta causa per la separazione. Lo ha sentenziato la corte di Cassazione che ha rigettato il ricorso di un uomo che chiedeva l’annullamento delle pronunce di merito che avevano stabilito un assegno di mantenimento di 2.500 euro mensili a favore della sua ex moglie: “La mancanza di un’intesa sessuale rappresenta una ‘giusta causa’ per abbandonare il tetto coniugale: per questo, chi lascia il coniuge, non vivendo con lui un rapporto ‘sereno e appagante’, non rischia di vedersi addebitata dal giudice la colpa della separazione”.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*