Polizia Locale di Udine: arriva la selezione pubblica per 6 agenti

Lavoro

Polizia Locale di Udine: arriva la selezione pubblica per 6 agenti

Polizia Locale di Udine: arriva la selezione pubblica per 6 agenti
Polizia Locale di Udine: arriva la selezione pubblica per 6 agenti

Polizia Locale di Udine: selezione pubblica per 6 agenti da assumere a tempo indeterminato. Due i posti riservati a militari in congedo.

Polizia Locale e Comune di Udine: i due enti si sono uniti in vista della selezione pubblica per l’assunzione di sei agenti. Si tratta di un concorso che prevede una riserva di due posti per i militari congedati senza demerito.

Il bando di concorso con scadenza il 28 ottobre 2016, prevede l’assunzione a tempo pieno e indeterminato di sei agenti di polizia locale. Come per ogni selezione pubblica, i candidati dovranno essere in possesso di requisiti ben definiti. Fondamentali la cittadinanza italiana e il possesso della maggiore età. Inoltre le risorse dovranno essere idonee fisicamente all’impiego ed essere in possesso del godimento dei diritti civili e politici. Non saranno ammessi i candidati destituiti dall’impiego presso altre Pubbliche amministrazioni. Per quanto riguarda i requisiti professionali, i candidati dovranno essere in possesso del diploma di scuola superiore.

Necessario inoltre il possesso del titolo di guida di categoria B.

Le candidature dovranno pervenire entro il 28 ottobre 2016 all’Ufficio Protocollo del Comune di Udine. È possibile presentare la domanda di ammissione a mano oppure inviarle a mezzo raccomandata a/r. Disponibile sul sito del Comune anche l’indirizzo di posta certificata protocollo@pec.comune.udine.it.

Sul sito del Comune è disponibile anche il bando integrale. Qui è possibile consultare le materie d’esame da studiare per poter partecipare alle prove di concorso. Gli argomenti riguarderanno i regolamenti e le ordinanze comunali, l’ordinamento della Polizia Locale, diritto degli Enti Locali e la conoscenza di una lingua straniera.

Le prove di concorso sono quattro. In seguito alla valutazione dei titoli, i candidati dovranno sostenere una prova preselettiva. Questa verrà effettuata solo nel caso in cui il numero di domande pervenute sia in numero superiore al cento. Verterà principalmente sulle materie d’esame o sulla cultura generale.

A seguito di questa eventuale prova, i candidati dovranno sostenere la prima prova scritta. Si tratterà di un test costituito da domande a risposta sintetica. La seconda prova scritta sarà di carattere teorico-pratico, con la risoluzione di problemi amministrativi. Come prova finale, i candidati dovranno sostenere il colloquio orale. In questa prova dovrà dimostrare la capacità espositiva del candidato e la preparazione sulle suddette materie.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*