Poliziotti picchiano violentemente un uomo, video terribile COMMENTA  

Poliziotti picchiano violentemente un uomo, video terribile COMMENTA  

Un video drammatico e violento sta circolando sul web: mostra alcuni poliziotti americani colpire con forza un uomo, fino a farlo cadere a terra, dove continuano a riempirlo di manganellate. E’ accaduto tre giorni fa a Long Beach, in California dove la polizia è arrivata in seguito a due chiamate al 911 che segnalavano la presenza di un uomo che stava picchiando altre due persone. Giunti sul posto i poliziotti hanno spiegato di essere stati attaccati dall’uomo e di aver reagito con la violenza per tale ragione ma le immagini rubate sembrano mostrate comportamenti eccessivi: dopo essere stato colpito con il taser l’uomo, un 46enne di nome Porfirio Santos-Lopez, è caduto a terra, mentre gli agenti continuavano a colpirlo sulle tibie con i manganelli e ancora con il taser. L’intera scena è stata ripresa da un’automobilista che reagisce urlando di stupore per la violenza dei colpi inferti: il video, della durata di oltre 4 minuti è finito sul web suscitando non poca indignazione.

Leggi anche: Violenze e parolacce ai bambini, le telecamere inchiodano la maestra


La polizia si è difesa mostrando un secondo video ripreso da una telecamera di sorveglianza di un negozio che mostrerebbe il comportamento violento dell’uomo prima dell’arrivo delle pattuglie. Il sergente Aaron Eaton ha spiegato: “Questo individuo sembrava essere irrazionale. Era combattivo. Nel video che è stato pubblicato su YouTube lo si può vedere mentre prende a calci gli ufficiali“. Sembra che l’uomo fosse sotto effetto di alcol e metanfetamina e pare, secondo quanto dichiarato dai famigliari, che sia affetto da una malattia mentale. Dopo il pestaggio il 46enne ha riportato il collasso di un polmone e la rottura di alcune ossa: è stato ricoverato al Long Beach Memorial Medical Center.

Leggi anche: Tassista di Genova aggredisce il suo passeggero


Leggi anche

parigi-uomo-armato
Esteri

Uomo armato prende 7 persone in ostaggio, paura a Parigi

Paura a Parigi dove un uomo armato è entrato in un'agenzia di viaggi prendendo sette persone in ostaggio. E' quanto riportato dall'Afp, citando fonti della polizia e riportato sul web e sui social network: è accaduto poco fa nell'agenzia viaggi Asieland, nella zona del boulevard Massena, nel 13° arrondissement. Ci troviamo nella zona sud di PArigi, a poca distanza dalla porta d'Italia, come confermato su Twitter dalla polizia. Al momento nulla si sa in merito alle ragioni del gesto ma pare che l'uomo sia già stato autore di una rapina in passato. Avrebbe fatto irruzione nell'agenzia viaggi verso le 18.30 Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*