Polledri, Lega: meglio una figlia gay che sposata con un marocchino ma agli omosessuali serve lo psicologo

News

Polledri, Lega: meglio una figlia gay che sposata con un marocchino ma agli omosessuali serve lo psicologo

Massimo Polledri, deputato della Lega Nord, ha rilasciato delle dichiarazioni al programma La Zanzara, che non hanno tardato a suscitare le reazioni delle associazioni Gay.

Per Polledri, che è bene dirlo è uno psicologo (evitiamo facili battute su università albanesi e svizzere), la cosa peggiore che potrebbe capitargli è una figlia sposata a un marocchino (tranquillo onorevole, sua figlia può sempre sposarsi con un algerino, un siriano, un libanese ecc). Ci spiega Polledri: “L’omosessualità è una condizione di infelicità che può essere reversibile.

È una situazione di identità sessuale distonica, non è una malattia, ma una situazione che richiede la consulenza di uno psicologo. Tre su dieci poi sono stati meglio, ne traggono beneficio”. Pelledri conclude con la perla di saggezza finale: “Se i miei figli fossero gay non sarei contento, sarebbe come se mia figlia mi dicesse ‘mi faccio suora’ o ‘mi sposo con un marocchino’. Anzi, questo sarebbe uno dei peggiori casi che possano capitare”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...