Pompiere salva il medico che lo aveva salvato 30 anni prima COMMENTA  

Pompiere salva il medico che lo aveva salvato 30 anni prima COMMENTA  

Quando un medico ha salvato la vita di un bambino prematuro, non avrebbe mai immaginato che il favore sarebbe stato ricambiato più di 30 anni più tardi.

Leggi anche: Dottore mostro: addormenta una paziente per abusare di lei


Ma questo è esattamente ciò che è accaduto ad un medico in America, dopo essere stato intrappolato in una macchina in fiamme.

Il dottor William Shannon, un pediatra, è stato intrappolato dentro la macchina, quando è stato salvato da una squadra che comprendeva Chris Trokey, un paramedico dell’Autorità del Fuoco di Orange County.

Leggi anche: Ha una cisti sebacea sul collo, il video della rimozione è virale


Tuttavia, quando Chris ha visitato l’ospedale dove il dottor Shannon aveva trascorso 45 giorni riprendendosi da lesioni interne, il pediatra presto si rese conto che aveva davvero salvato la vita di Chris ’30 anni prima.


Chris è nato pesando solo 3,2 chili e gli fu dato solo una probabilità del 50 per cento di sopravvivenza, prima di essere salvato da dottor Shannon.

L'articolo prosegue subito dopo


In un colpo di scena finale alla storia, Chris da allora è diventato il padre di un figlio piccolo, e il suo pediatra è altro non è che il dottor Shannon.

Leggi anche

Referendum: Renzi annuncia le sue dimissioni
News

Referendum: Renzi annuncia le sue dimissioni, le reazioni del mondo

Referendum costituzionale: bocciata la riforma. Vince il NO. Matteo Renzi annuncia le sue dimissioni. Il premier Matteo Renzi ha telefonato al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, una volta confermato l'esito negativo del referendum, prima della conferenza stampa in cui ha annunciato le dimissioni. Prima della conferenza stampa ha inviato un tweet: "Grazie a tutti, comunque. Tra qualche minuto sarò in diretta da Palazzo Chigi. Viva l’Italia! Ps Arrivo, arrivo". Dopo la vittoria del No al referendum, con voce rotta dalla commozione, in una conferenza stampa a Palazzo Chigi che conclude con un ringraziamento a moglie e figli. Il popolo italiano "ha parlato Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*