Ponte 25 aprile: 7,5 mln in viaggio e giro d’affari da 2,3 mld

Viaggi

Ponte 25 aprile: 7,5 mln in viaggio e giro d’affari da 2,3 mld

viaggio

Sono moltissimi gli italiani che hanno deciso di partire per il ponte del 25 aprile. Vieni a scoprire quali sono le mete del loro viaggio.

Durante il ponte del 25 aprile saranno moltissimi gli italiani che si metteranno in viaggio. Addirittura si stima che saranno il 2,2% in più rispetto all’anno scorso. Saranno, infatti, oltre 7,5 milioni gli italiani che si metteranno in viaggio.

Le mete dei viaggi

Quali saranno le mete? Da un’indagine di Federalberghi, il 92% resterà in Italia.

Il 38% di loro sceglierà il mare: per il Nord le mete più ambite sono quelle della Liguria e dell’Emilia Romagna, in quanto sono raggiungibili in pochissime ore (incidenti e code permettendo). Il 23,2% sceglierà le città d’arte: infatti la primavera è il periodo migliore per addentrarsi nelle caotiche città prima che l’estate le sommerga con il suo caldo. Poi il 17,3% sceglierà la montagna: in questo caso sono la meta più ambita da chi durante la settimana è costretto a vivere nelle grandi città, così come i laghi, che sono la scelta del 3,9% degli italiani.

Infine, abbiamo anche un 2,8% che riguarda le località termali.

Nel 2016 gli italiani che avevano deciso di rimanere all’interno dei confini erano stati solo l’89,4%.

Per quanto riguarda i viaggi all’estero, abbiamo solamente un 8%, calato rispetto al 10% del 2016. In questo caso le mete più ambite saranno le città d’arte europee.

Il giro d’affari sarà pari a 2,32 miliardi di euro, che è +0,9% rispetto all’anno scorso.

Strutture ricettive

Ovviamente, per risparmiare, tra le strutture ricettive scelte resta in pole position la casa di parenti ed amici, che ha una percentuale del 29,4%, seguita subito dopo dall’albergo con il 24,7%. In ordine ci sono poi la casa di proprietà per il 15%, i bed&breakfast per l’11,3% e il residence per il 2,9%.
“L’auspicio è che gli italiani stiano riacquistando fiducia. E’ importante che governo e istituzioni offrano al comparto tutto il supporto necessario affinché il trend positivo non subisca flessioni” ha commentato il presidente di Federalberghi, Bocca.

Quello che si spera, infatti, è che gli italiani capiscano quanto sia interessante e affascinante il territorio che li circonda.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche