Pordenone, legata all’albero dal marito per una notte intera

News

Pordenone, legata all’albero dal marito per una notte intera

Le violenze e i soprusi sono cominciate già da quando la coppia viveva in Romania, dove si sono sposati. Poi, una volta arrivati in Italia, a Pordenone, è proseguita l’escalation di minacce, angherie e botte. La vittima è appunto una donna romena, che ha raccontato ai giudici, durante il processo a carico del marito cinquantenne, di aver subito continui maltrattamenti dallo stesso. Addirittura, ha detto di essere stata legata senza vestiti ad un albero per una notte intera. La motivazione è che il marito voleva farle capire chi comandasse in casa.

Per gli atti persecutori compiuti tra il 2002 e il 2011 l’uomo ha subito la condanna a tre anni e mezzo di reclusione. L’uomo ingiuriava spesso anche la figlia, che per sfuggire ad un inseguimento in auto del padre, nel 2011, aveva riportato alcune contusioni. A ciascuna delle due parti civili, ex moglie e figlia, è stata concessa una provvisionale di 15 mila euro ciascuna, oltre il pagamento delle spese.

Ora toccherà quantificare i danni in sede civile.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche