Porno gratis? Ora la soluzione potrebbe essere Twitter

Attualità

Porno gratis? Ora la soluzione potrebbe essere Twitter

Twitter

A differenza di altri social network (come ad esempio Facebook e Instagram) su Twitter si possono trovare facilmente contenuti erotici gratuiti

Se determinati social network, Facebook ed Instagram su tutti, hanno operato una censura peer quanto riguarda il materiale pornografico, questo invece non vale per Twitter, sul quale invece sono facilmente trovabili gif, foto e immagini porno.

La censura di Instagram sul materiale pornografico

Alcuni social network, Facebook e Instagram in primo luogo hanno deciso di operare una censura per quanto riguarda il materiale pornografico presente sulle loro piattaforme. Non è il caso invece di Twitter, sul quale si possono trovare senza troppi problemi foto, brevi video, gif animate porno.

Instagram era riuscito a porre un rimedio per quanto riguarda il fenomeno sempre più dilagante della creazione di determinati hashtag decisamente espliciti, bloccandoli attraverso un accurato lavoro di eliminazione.

La linea diversa adottata da Twitter

Su Twitter invece si può trovare qualsiasi tipo di materiale, anche quello pornografico, in maniera abbastanza semplice. In un certo modo, Twitter aveva posto un piccolo rimedio, ma esclusivamente alle immagini erotiche utilizzate come sfondo o foto del profilo dell’utente in questione.

Per ciò che riguarda i tweet, invece, non c’è stato alcun tipo di controllo (tanto che secondo una indagine su Twitter sono più presenti immagini erotiche rispetto a quelle di animali). Basta davvero poco infatti per imbattersi in contenuti erotici su twitter, anche attraverso una semplice ricerca di hashtag, come ad esempio possono essere #sexsexsex, #xxx, #porn e via dicendo.

Per fare in modo che tutti i contenuti, anche quelli più espliciti, vengano mostrati è comunque necessario modificare le impostazioni del proprio account, permettendo in questo modo a Twitter di mostrare anche i materiali multimediali potenzialmente sensibili.

Nella maggior parte dei casi si tratta di estratti di alcuni video hard in piena regola e molto spesso sono direttamente le pornostar (sia uomini che donne, etero o gay) a pubblicarli.

In altri casi, il materiale esplicito spesso e volentieri viene cinguettato e condiviso direttamente dall’utente, attraverso immagini o brevi video amatoriali senza alcuno scopo commerciale, ma postati solamente per amore del sesso.

Questo fenomeno dilagante del porno che si può trovare sui social network (almeno in quelli dove non c’è censura) è sempre più in ascesa, soprattutto per via di una maggiore interazione fra gli utenti.

Talmente in ascesa da mettere in crisi i siti colosso del porno, come possono essere ad esempio Youporn, XTube, Porhub e così via.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche