Portiere del Barletta Calcio aggredito nella notte. Prognosi di 15 giorni

Calcio

Portiere del Barletta Calcio aggredito nella notte. Prognosi di 15 giorni

Portiere del Barletta Calcio aggredito nella notte. Prognosi di 15 giorni
Portiere del Barletta Calcio aggredito nella notte. Prognosi di 15 giorni

Durante la notte, il portiere del Barletta Calcio è stato aggredito e ora per lui si parla di una prognosi di circa 15 giorni. Vediamo cosa è successo.

Il portiere della squadra del Barletta Calcio, ovvero Luigi Moschetto, è stato aggredito stanotte vicino alla sua abitazione. La prognosi parla di 15 giorni, il tempo per riprendersi dall’aggressione subita.

Il Barletta Calcio milita nel campionato di Eccellenza della Puglia e ha diramato un comunicato per raccontare quanto successo a uno dei suoi calciatori. Il portiere si ritrova con un occhio contuso, un collare ed è in stato di choc.

In base a quanto hanno raccontato i carabinieri, il giocatore sarebbe stato aggredito e malmenato con calci e pugni. Sempre in base alla ricostruzione dei carabinieri, l’aggressore lo avrebbe colto di spalle al buio per poi dileguarsi insieme ad altre persone.

Il comunicato

La società del Barletta Calcio ha diramato il seguente comunicato per raccontare quanto successo al portiere:

Apprendiamo con sgomento di una scellerata e incomprensibile aggressione nei confronti del nostro portiere Gigi Moschetto, avvenuta nella tarda serata di ieri, martedì 28 marzo.La società stigmatizza con forza quanto accaduto e spera che gli autori di tale insano gesto possano al più presto essere identificati ed assicurati alla giustizia.

Al ragazzo, ora ricoverato presso l’ospedale Monsignor Dimiccoli, formuliamo l’augurio di pronta guarigione”

L’accaduto

Sempre in base alle ricostruzioni, sarebbe stato aggredito dopo le 22 ieri sera mentre tornava a casa. Si racconta sia stato aggredito da un uomo che lo avrebbe preso alla sprovvista per poi dileguarsi insieme ad altre persone in una macchina. Non si sa come siano andate effettivamente le cose, in quanto nella zona non ci sono telecamere e nessuno può testimoniare quanto realmente successo.

Non si conoscono i motivi dell’aggressione. Il Barletta Calcio non sta vivendo un bel momento in campionato. La squadra è reduce da due sconfitte consecutive maturate rispettivamente contro l’Avetrana e la Vigor Trani. Proprio in seguito ai pessimi risultati ottenuti, la società ha proibito ai suoi tesserati di indossare la maglia in quanto non considerati degni di portarla. La società ha voluto che i suoi tesserati indossassero un’altra maglia e non quella ufficiale della squadra.

E’ la seconda aggressione in poco tempo che una squadra pugliese subisce in seguito a una sconfitta.

Prima era successo ai giocatori del Taranto, ora al portiere del Barletta Calcio.

In base alle ultime notizie apprese e uscite in queste ultime ore, si scopre che a prendere a calci e pugni il portiere siano state cinque persone e tutte indossavano il cappuccio.

L’uomo è stato aggredito da cinque persone mentre tornava a casa. Evidentemente le cinque persone che lo hanno colpito lo incolpano della sconfitta della squadra. Ricordiamo che la squadra di Barletta domenica ha perso il derby contro la Vigor Trani per 4-3, dopo essere in vantaggio di tre gol. Lo stesso Moschetto era tra i pali ed evidentemente i tifosi, non accettando la sconfitta, hanno deciso di “fargliela pagare” picchiandolo e facendolo ricoverare in ospedale, dove si trova ora e dove sarà dimesso tra quindici giorni per le ferite riportate.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche