Posta l’ultimo messaggio su Facebook e si suicida COMMENTA  

Posta l’ultimo messaggio su Facebook e si suicida COMMENTA  

Un piccolo imprenditore si è tolto la vita, poco dopo aver pubblicato un ultimo post su Facebook. Una sorta di lettera di sfogo che in breve tempo era divenuta una campagna virale, guidata dall’hashtag #iononmiammazzo ma che non è bastata a impedire che si verificasse la tragedia.

Leggi anche: Come fare il certificato medico


La vittima è Marco Carli, 32enne di Avezzano, che ha deciso di farla finita, per ragioni al momento ignote, sparandosi un colpo di pistola nel suo appartamento nel quale sono stati trovati anche moglie e figli.

Leggi anche: Come mettere alla prova i neoassunti e i loro punti di forza

I Carabinieri hanno avviato le indagini e parlato con i familiari dell’uomo per cercare di risalire alle ragioni che avrebbero portato Marco Carli a decidere di suicidarsi, anche perchè sembra che lavorasse regolarmente.

Quindi non vi sarebbe la mancanza di lavoro del piccolo imprenditore alla base del terribile gesto. Nei prossimi giorni potrebbero emergere ulteriori dettagli.

Leggi anche

Ragazzo di 16 anni scomparso: ritrovato decapitato
Esteri

Ragazzo di 16 anni scomparso: ritrovato decapitato

Scompare a 16 anni e viene ritrovato sulla sponda di un fiume decapitato. Arrestato un suo compagno di scuola.   Quando è uscita di casa non si sarebbe mai aspettata di trovarsi di fronte una scena da vero film horror sulle sponde del fiume Merrimack, nei pressi di Lawrence, in Massachusetts. Stava passeggiando con il suo cane quando ha visto quel corpo smembrato e abbandonato tra le sterpaglie: il macabro resto di un omicidio di un adolescente per il quale adesso gli investigatori hanno arrestato un compagno di scuola che dovrà rispondere davanti ai giudici di omicidio di primo grado. Leggi tutto

1 Trackback & Pingback

  1. Posta l’ultimo messaggio su Facebook e si suicida | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*