PosteMobile, nuove tariffe '30 e lode' e '60 e lode' - Notizie.it
PosteMobile, nuove tariffe ’30 e lode’ e ’60 e lode’
Tariffe

PosteMobile, nuove tariffe ’30 e lode’ e ’60 e lode’


PosteMobile ha lanciato due nuovi profili tariffari: si chiamano ’30 e lode’ e ’60 e lode’. Prendono il posto dei piani a canone ‘500 Small’ e ‘500 Medium’, che di conseguenza non sono più attivabili. L’attivazione dei Piani è gratuita. Può essere richiesta sia da chi non è ancora cliente PosteMobile ma anche da chi possiede già una SIM PosteMobile e vuole sostotuire il suo piano telefonico. Scopriamo i nuovi profili PosteMobile.

Il piano 30 e Lode, ad un costo di 2,50 € alla settimana, offre chiamate ed SMS illimitati verso un numero PosteMobile e 30 minuti di traffico settimanale verso tutti, senza scatto alla risposta e tariffazione a secondi effettivi di conversazione.
Il piano 60 e Lode, ad un costo di 4€ a settimana, propone invece chiamate ed SMS illimitati verso un numero PosteMobile e 60 minuti di traffico settimanale verso tutti, senza scatto alla risposta e tariffazione a secondi effettivi di conversazione.
Per i minuti di traffico voce superiori alla soglia prevista dal piano attivato sarà applicata la tariffazione al secondo effettivo di conversazione al costo di 16 cent/min.

Per gli SMS verso tutti i cellulari diversi dal numero PosteMobile prescelto sarà applicata la tariffa di 12 cent/SMS. Tutte le tariffe indicate sono da intendersi valide per il traffico nazionale.

Le schede possono essere acquistate e attivate negli uffici postali oppure online sul sito PosteMobile, mentre chi già possiede una SIM PosteMobile può richiedere gratis la sostituzione del piano chiamando il Servizio Assistenza Clienti al numero 160 (gratuito dai numeri PosteMobile e dai numeri di rete fissa Telecom Italia).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

usati
Economia

Dove donare i vestiti usati

di Notizie

Donare abiti usati è un atto di grande generosità. Bisogna però fare attenzione agli operatori coinvolti e alle modalità di raccolta e ridistribuzione, non sempre purtroppo trasparenti.