Precedenti dimissioni Presidente della Repubblica Italiana

Guide

Precedenti dimissioni Presidente della Repubblica Italiana

repubblicaNella storia della Repubblica Italiana, il primo presidente a dimettersi è stato proprio il primo presidente della Repubblica Enrico De Nicola. In particolare, Il 25 giugno 1947, De Nicola si è dimesso dalla carica, adducendo motivi di salute, ma l’Assemblea Costituente lo ha rieletto di nuovo il giorno seguente, dopo aver riconosciuto nei suoi segni un atto di nobiltà e di umiltà. Dopo l’entrata in vigore della Costituzione, è stato formalmente nominato “Presidente della Repubblica Italiana” il 1 ° gennaio 1948. Egli ha infine rifiutato di essere un candidato per la prima elezione costituzionale nel maggio successivo, in cui fu eletto al Quirinale Luigi Einaudi. Un altro presidente che si è dimesso è stato Antonio Segni (periodo 1962-1964). I suoi due anni al Quirinale sono stati caratterizzati da tensioni con il blocco formato da Ugo La Malfa, del Partito socialista e una parte della Democrazia cristiana che spingevano per riforme sociali e strutturali, impopolari per un Segni conservatore.

Segni ha subito un grave emorragia cerebrale mentre lavorava al palazzo presidenziale, il 7 agosto 1964 e si è ritirato dalla carica il 6 dicembre 1964. Cossiga (periodo luglio 1985-aprile 1992) si è dimesso due mesi prima dalla fine del suo mandato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*