Precedenti Inter vs Rubin

Inter

Precedenti Inter vs Rubin

Stramaccioni dopo la vittoria di Torino deve incominciare a pensare a come sfatare il tabù San Siro, fino a questo momento infatti i nerazzurri hanno raccolto in casa un pareggio e due sconfitte.

Brillante invece il percorso fuori casa con 4 vittorie in altrettante partite, ora Zanetti e compagni sono chiamati a disputare la 1° partita del girone di Europa League contro i russi del Rubin Kazan.

Curiosamente la compagine russa è già stata incrociata nella stagione 2009-10, l’anno del triplete; allora si giocava il 1° turno di Champions, ora invece il torneo è l’Europa League.

Quella partita era decisiva per il passaggio del turno, le due formazioni erano appaiate in classifica a 6 punti e si doveva disputare l’ultima partita, qui sotto i tabellini di quella serata.

INTER-RUBIN KAZAN 2-0

MARCATORI: Eto’o al 31’ p.t.; Balotelli al 19’ s.t.
INTER (4-2-3-1): Julio Cesar; Maicon, Lucio, Samuel (dal 15’ p.t.

Cordoba), Zanetti; Stankovic (dal 7’ s.t. Cambiasso), Thiago Motta; Balotelli (dal 32’ s.t. Muntari), Sneijder, Eto’o; Milito. (Toldo, Materazzi, Vieira, Suazo). All. Mourinho.
RUBIN KAZAN (4-4-1-1): Ryzhikov; Kaleshin, Navas, Popov, Salukvadze; Ryazantsev (dal 40’ s.t. Baliaykin), Murawski, Semak, Noboa (dal 36’ s.t. Bystrov); Karadeniz (dal 29’ s.t Kasaev); Dominguez. (Revishili, Ansaldi, Gorbanets, Sibaya). All. Berdiyev.
ARBITRO: Vink (Ola).
NOTE: ammoniti Murawski, Cesar Navas (R), Balotelli e Lucio (I).

Cereda Stefano

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...
Stefano Cereda 439 Articoli
Laureato in Scienze Storiche all'Università Statale di Milano, relatore in un convegno patrocinato dalla Provincia di Lecco sui 150 anni dell'Unità d'Italia, per il medesimo convegno autore di un saggio sul Risorgimento.