Come preparare la stevia in casa
Come preparare la stevia in casa
Guide

Come preparare la stevia in casa

La stevia è una pianta da cui si ricava un dolcificante naturale che sostituisce lo zucchero. Può essere coltivata facilmente anche a casa.

Sono in tanti, ormai, ad apprezzare le proprietà della stevia, un dolcificante naturale che non ha calorie e quindi privo di qualsiasi effetto collaterale. Alcuni recenti studi hanno messo in evidenza le conseguenze dannose dello zucchero bianco raffinato nel nostro organismo. Per questo è consigliabile trovare un valido surrogato, e la stevia sembra proprio essere uno tra i più efficaci.

La stevia può essere coltivata facilmente nel proprio orto o sul balcone di casa. Siccome questa pianta è originaria del Paraguay, bisognerebbe riprodurre le condizioni climatiche del suo paese di origine, quindi mantenere sempre il giusto grado di umidità. I semi devono essere piantati durante la stagione primaverile: si consiglia di coprire i vasi con dei sacchetti di plastica almeno fino a quando non compariranno i primi germogli.

Dopo circa quindici giorni dovrebbero cominciare a nascere le prime piantine.

I semi possono essere reperiti grazie allo scambio tra persone che ne sono in possesso e che li mettono a disposizione degli altri: questa è una modalità che si sta diffondendo parecchio ultimamente. I semi si trovano comunque anche in vendita presso i vivai o alcuni siti online.

La stevia si riproduce tramite appunto i semi oppure con la talea, che va effettuata in agosto.

Il mese di settembre è ideale per raccogliere la foglie di stevia da utilizzare come dolcificante. In questo periodo la pianta comincia a produrre fiori, mentre la piena fioritura si verifica nel mese di ottobre. E’ meglio togliere le foglie dalle piante senza recidere i rami: i fiori vanno lasciati intatti.

Dopo di che le foglie vanno essiccate, preferibilmente vicin al termosifone, bastano 24 ore. Dopo essere state essiccate, vanno tritate finemente utilizzando un mortaio oppure un mixer da cucina. La polverina ottenuta è appunto il dolcificante, da usare al’occorrenza al posto dello zucchero.

Basta una punta per dolcificare il tè oppure il caffè. Naturalmente la stevia può essere utilizzata anche per insaporire torte e dolci.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*