Presepi a Castello: Natale 2011 - Notizie.it
Presepi a Castello: Natale 2011
Sardegna

Presepi a Castello: Natale 2011

Presepi a Castello: un incantesimo dove Natale e magia si fondono calandosi nelle storiche mura di Cagliari dal 20 dicembre al 6 gennaio!

Sotto le suggestive luci natalizie nasce un’iniziativa culturale organizzata ancora una volta dall’ associazione Castellum Castri e la sua presidente, la nota stilista sarda Rita Piredda. Sull’onda di Luci a Castello, l’evento estivo dello scorso 24 agosto, impreziosito dalla storia dei castellani, la Piredda presenta “Presepi a Castello”, una mostra di presepi allestita dall’associazione Castellum Castri nei principali siti del quartiere con la partecipazione dei suoi abitanti che potranno allestire ed addobbare a proprio carico e piacimento le loro vetrine. I migliori presepi dei commercianti del quartiere saranno premiati.

In particolare in Piazza Palazzo di fronte alla Cattedrale di Cagliari se ne potrà ammirare uno con figure a grandezza naturale ed abiti realizzati dalla stessa Rita Piredda in collaborazione con gli alunni della Scuola Professionale di Stato Sandro Pertini, Bastione Santa Croce; parteciperà all’iniziativa anche l’artista Gianluca Melis che allestirà lui stesso un presepe e le sorelle Piredda che esporranno un’ immagine del presepe di Sciola realizzato in Piazza Affari ed un’altro, sempre di Sciola in pietra . Un impianto scenografico eccellente a cura del conte e presepista Rodolfo Mori Ubaldini Degli Alberti Lamarmora, testimonianza vivente di un affascinante ritaglio di storia! La famiglia Ubaldini, infatti, in provincia di Greccio, donò a San Francesco un terreno con un casolare, dove il frate costruì il primo convento e vi realizzò il primo presepe.

A parte qualche illuminazione, in quest’iniziativa, utilizziamo solo materiale naturale – spiega Lamarmora – così come fece San Francesco che non aveva attrezzature elettriche. “

Maggiori informazioni sarannno reperibili presso l’Infopoint del Palazzo Viceregio dove saranno distribuite delle piantine in cui sono evidenziate le principali attrazioni dell’iniziativa.

L’appuntamento con Presepi a Castello partirà il 20 dicembre alle ore 17,00 al Caffè delle Arti con la lettura di poesie dedicate al Natale ad opera di Rosaria Floris. Dal 20 al 31 dicembre sarà allestito un Mini Shop di idee regalo e decorazioni Natalizie presso il Teatro Civico di Castello, in funzione dalle ore 10,00 alle 13,00 e dalle ore 17,00 alle 20,00.

Gli appuntamenti si calano nella cultura e nella magia del Natale: venerdì 23 alle ore 17,00 la Corale Santa Cecilia si esibirà nella Basilica di Santa Croce con canti natalizi per poi ripetersi mercoledì 28 alle ore 17, 30 in Cattedrale.

Lunedì 26 dicembre ed il primo gennaio dalle ore 17,00 alle ore 21,00 si potrà assistere all’ esposizione di artigianato sardo presso alcuni storici androni dei palazzi di castello.

Anche il locale Libarium in via Santa Croce aderirà al progetto con il seguente programma:

il 30 dicembre dalle ore 21,00 alle 23,00 si esibirà il gruppo Bestie Feroci a seguire dalle 23,30 Djset.

Il 31 dicembre dalle ore 22,30 sarà la volta dei Non Soul Funky, a seguire dalle ore 1,00 Djset; il primo gennaio sarà ritagliato uno spazio per i bambini con la Bottega del piccolo Burattinaio dalle ore 15,00 alle 17, 30.

Si tratta di un’accattivante iniziativa che non vuole essere una semplice mostra racchiusa in quattro mura ma un progetto a cui partecipa tutto un quartiere che racchiude in se’ una variegata offerta culturale. Un modo per far rivivere quell’ antico borgo medievale ed avvicinare tanti cagliaritani e turisti a Castello per una passeggiata o per trovare un regalo natalizio. Fa parte del progetto generale del comune di Cagliari “Aspettando il Natale lo shopping è speciale”. Ogni dettaglio è stato curato da un eccellente staff con un’ampia conoscenza socioculturale del territorio ed un grande amore per il quartiere. Tutto ciò non sarebbe stato possibile senza l’aiuto dell’Assessorato alle attività produttive del Comune di Cagliari che ha seguito il progetto con l’obbiettivo comune di raggiungere la riqualificazione economica di Castello.

“L’associazione Castellum Castri, sotto il marchio di Luci a Castello, ha iniziato un percorso di situazioni articolate che vogliono diventare degli appuntamenti fissi volti alla valorizzare di questo quartiere e dei suoi tesori di tipo storico ed architettonico – spiega Rita Pireddavogliamo far vivere un quartiere che per vocazione è sempre stato fucino di idee che è stato il cuore pulsante dell’intera isola, gli vogliamo ridare un’anima”

Si ringraziano il comune di Cagliari, la provincia di Cagliari, l’ Assessorato alle attività produttive di Cagliari, tutti gli abitanti di Castello per la collaborazione, i locali Libarium, Caffè degli spiriti e Caffè delle arti, il presepista Rodolfo Mori Ubaldini degli Alberti Lamarmora, le associazioni: Teatro Dallarmadio, Made in trash, Vivi Castello, S.

Saturnino, e C.R.I.S.T.A.L Sardegna. Un particolare ringraziamento va al Parroco della Cattedrale di Cagliari Don Alberto Pala e il Museo Diocesano.

E ancora: I Granatieri di Sardegna, le scolaresche di Castello, la “Corale di Santa Cecilia”, la Poetessa Rosaria Floris, il Teatro Civico di Cagliari, l’Istituto Professionale di Stato “Sandro Pertini”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*