Presidenziali USA 2016, Ben Carson primo nei sondaggi, Donald Trump battuto

News

Presidenziali USA 2016, Ben Carson primo nei sondaggi, Donald Trump battuto

Gli ultimi sondaggi diffusi dai media statunitensi dicono che, fra i candidati repubblicani alla Casa Bianca, ad avere il massimo dei consensi non è più Donald Trump, ma Ben Carson.

Dall’inizio della campagna elettorale per le primarie interne al partito, è la prima volta che il super miliardario Trump perde la prima posizione. Un calo inarrestabile di poco più di cinque punti percentuali, avviato nelle settimane a cavallo dell’ultimo dibattito televisivo, quello del duello con Carly Fiorina, lo ha privato del 27% dei consensi, facendolo scendere al 22. Chi si aspettava che, a trarre vantaggio dalla discesa di Trump, potessero essere proprio Carly Fiorina oppure Jeb Bush, è stato smentito, perché, a portarsi davanti a tutti, è stato Ben Carson. Afroamericano, ex medico (neuro chirurgo di una certa fama), poi pensionato scrittore e opinionista televisivo, politico da non molto tempo e, quindi, privo di vera esperienza nel settore. Questo il ritratto dell’attuale numero uno dei Repubblicani d’America, che con i suoi modi sempre posati è riuscito a conquistare pressoché per intero i 5 punti persi da Trump, volando davanti a tutti con il 26% dei consensi.

Dal momento che proprio questa sera si terrà il nuovo dibattito televisivo fra i candidati repubblicani (su Cnbc), la battaglia è garantita.

Donald Trump metterà in campo tutta la sua aggressività, Ben Carson risponderà con l’usuale calma, Carly Fiorina ribadirà di non volersi far mettere all’angolo da nessuno. Gli altri, con ogni probabilità, lasceranno ‘bollire’ ancora un po’ gli avversari, prima di iniziare a fare sul serio. Carson si è conquistato le simpatie di molti elettori mettendo in campo un programma che più conservatore non si può: fede religiosa, lavoro, armi, no ai musulmani (o, almeno, ha detto che non sosterrebbe mai un musulmano alla Casa Bianca), no alla riforma sanitaria, no ad alcuni meccanismi di tassazione progressiva (troppo socialisti, a suo dire). Quello che dice, lo dice molto bene, ma in alcuni casi ha dato l’idea di aver ‘rubato’ la battuta a Trump, come quando ha dichiarato che il nazismo non si sarebbe affermato se la popolazione tedesca fosse stata armata o che gay si diventa per scelta, perché “molti entrano in carcere eterosessuali e escono gay”. Facile a credersi che quel 5% di elettori sia migrato da Trump a Carson, anche se i due sembrano all’apparenza l’uno l’opposto dell’altro.

In realtà, forse, non è proprio così.

1 Trackback & Pingback

  1. Presidenziali USA 2016, Ben Carson primo nei sondaggi, Donald Trump battuto | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche