Presidenziali USA, sondaggi aggiornati: cala Hillary Clinton, cresce Donald Trump COMMENTA  

Presidenziali USA, sondaggi aggiornati: cala Hillary Clinton, cresce Donald Trump COMMENTA  

Sono passate pochissime settimane da quando al nome di Hillary Clinton era associato un ottimismo pressoché totale per la riconferma dei democratici alla Casa Bianca.

Ma questo arco di tempo, davvero breve, è stato sufficiente a rimettere tutto in discussione, andando a disegnare una situazione, come quella attuale, in cui la Clinton non è più considerata la super favorita non solo per la vittoria finale alle prossime elezioni presidenziali, ma addirittura per le primarie interne al suo partito.

La campagna elettorale aggressiva di Donald Trump – l’unico esponente del partito repubblicano che, finora, sia sceso in campo per davvero – e le grosse, enormi difficoltà di Hillary Clinton legate allo scandalo email di quando era Segretario di Stato, stanno trascinando verso il basso l’ex first lady.

L’ultimo sondaggio Abc – Washington Post fotografa il livello di gradimento di cui i candidati godono presso l’elettorato, e i risultati sono piuttosto chiari: per Hillary Clinton alla Casa Bianca si è detto favorevole il 45% degli intervistati, mentre per Donald Trump il 37.

L'articolo prosegue subito dopo

Non sono tanto i numeri a contare, in questo momento, quanto piuttosto le differenze rispetto ai rilevamenti precedenti. Dal confronto con i dati di luglio, infatti, si scopre che la Clinton è in calo (ha perso quasi sette punti in percentuale), mentre Trump in crescita.
La situazione attuale potrà cambiare ancora moltissime volte, prima delle elezioni vere e proprie, ma il campanello d’allarme è già suonato: per i democratici, che scoprono di non avere un candidato così forte come credevano, e per i repubblicani, per i quali arriva la conferma di avere un candidato non gradito molto più forte di quanto credessero.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*