Prete gay sposato rivela: sesso con vescovo in Vaticano

News

Prete gay sposato rivela: sesso con vescovo in Vaticano

FREISING, GERMANY - JUNE 29: Eight new priests takes her vow during his ordination at the Freisinger Dom cathedral on June 29, 2013 in Freising, Germany. Bavaria, Germany's southern-most state, is heavily Catholic. (Photo by Alexander Hassenstein/Getty Images)

Un altro sacerdote che ha dichiarato apertamente la sua omosessualità esce allo scoperto e rivela alcuni particolari della sua vita in Vaticano. Si tratta di un prete cattolico americano, Tony Adams, che già due anni fa aveva dichiarato alla “Gazzetta del Mezzogiorno” di essere gay e di vivere felicemente con il suo compagno da otto anni. Nell’intervista il prete aveva anche raccontato alcune sue esperienze omosessuali tra le mura del Vaticano, e l’anno dopo gli fu chiesto un incontro al fine di “risolvere la questione”. La diocesi di Hartfort gli scrisse una missiva nella quale gli chiedeva esplicitamente di tornare allo stato laicale. Il sacerdote, però, rifiutò categoricamente una simile proposta. “Non intendo uscire dalla mia Chiesa, quando mai Gesù ha detto qualcosa contro l’amore omosessuale? Non mi sento un peccatore”, queste le parole di Tony Adams.

Ora l’uomo è sposato con un americano di origini calabresi che ha 33 anni, mentre lui ne ha 73. Padre Tony è l’unico sacerdote cattolico che è sposato con un uomo, e a quanto pare non ha peli sulla lingua. Tra le altre cose, ha infatti rivelato di aver avuto una relazione con un potente arcivescovo mentre era in Vaticano. “Ai miei tempi era impossibile rivelare una cosa del genere, anche se ne erano tutti al corrente. Nessuno diceva e faceva niente. Si faceva sesso anche per fare carriera in Vaticano”, ha confessato il prete. Intervistato circa il caso di coming out di Charamasa, Padre Tony ha detto: “La sua storia mi sembra un po’ strana, un po’ troppo studiata, non avrà già un libro pronto da dare alla stampa?”. Su Papa Francesco invece dice: “Secondo me ha paura dello stesso cambiamento e, invece, solo lui può scrivere una nuova e rivoluzionaria pagina nella storia millenaria della Chiesa”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...