Prima del suicidio chiama il 113: donate i miei organi COMMENTA  

Prima del suicidio chiama il 113: donate i miei organi COMMENTA  

Un ragazzo di 23 anni di Verona decide di uccidersi, ma prima di farlo chiama gli agenti del 113 e li mette al corrente della sua intenzione di donare gli organi a chi ne ha bisogno. Gli agenti, che hanno ricevuto la scioccante chiamata, cercano di far desistere il ragazzo dal compiere il tragico gesto, ma quando arrivano a casa, dopo un rapidissimo giro di indagini per rintracciare l’abitazione, il giovane è già morto sparandosi un colpo in testa con l’arma detenuta legalmente.

Leggi anche: Jennifer: la ragazza uccisa a coltellate dall’ex a Pescara


Il ragazzo è stato trovato riverso a terra con la pistola ancora nella mano sinistra. Ancora suicidi, purtroppo, ancora tanti giovani che scelgono di farla finita nella più cupa disperazione.

Leggi anche

Udine: madre picchia brutalmente sua figlia perché non porta il velo
Attualità

Udine: madre picchia brutalmente sua figlia perché non porta il velo

Una giovane studentessa è stata violentemente  picchiata dalla madre perché non portava il velo .   Accadeva a Udine: la ragazza è stata subito allontanata dai Servizi sociali del Comune e collocata in una struttura protetta, sicura attacchi di ira violenta come quello appena subito. La giovane era stata picchiata dalla mamma  solo non aveva messo il velo islamico, giovane che temeva anche la reazione del padre.  La studentessa era infatti stata  sorpresa dalla madre a scuola, mentre era  senza velo. Una ragazzina di origini nordafricane, una brava studentessa in un istituto superiore di Udine, che è stata allontanata d'urgenza dalla Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*