Primo matrimonio dopo la firma del DDL Cirinnà a Castel San Pietro COMMENTA  

Primo matrimonio dopo la firma del DDL Cirinnà a Castel San Pietro COMMENTA  

La legge Cirinnà approvata dall’11 maggio 2016 e dopo pochi mesi la prima coppia omosessuale celebra il proprio matrimonio nel bolognese. Civilmente unite le prime donne in Italia.


Per la prima volta in Italia due persone dello stesso sesso si sposano. E’ accaduto nel bolognese, precisamente a Castel San Pietro, dove Elena Vanni e Deborah Piccinini sono state dichiarate “civilmente unite” dal sindaco Fausto Tinti. Il loro è un patto vincolante a tutti gli effetti. Si tratta di un matrimonio storico e a festeggiarlo non sono solo parenti e amici delle due spose ma tutto il paese.


Il matrimonio è stato celebrato ai sensi di legge, proprio dopo che sono stati emessi sabato 23 luglio dal governo i decreti attuativi del decreto legge Cirinnà. In base al decreto le coppie omosessuali saranno regolamentate da uno statuto ad hoc. Il decreto regolamenta tutti gli ambiti delle unioni, comprese gli eventuali annullamenti o impedimenti per uno dei due coniugi.


Dopo il matrimonio, le due donne hanno rilasciato le loro personali dichiarazioni. Una grande emozione non solo a causa del matrimonio ma anche perché il loro è stato il primo in Italia.

L'articolo prosegue subito dopo

L’emozione e la responsabilità di essere le prime in assoluto ha reso il “loro giorno” unico.

Leggi anche

About Enrica Marrelli 457 Articoli
Laureata in Teoria della Comunicazione e Comunicazione Pubblica presso l'Università della Calabria. Amo la lettura ma mi appassiona anche il grande e il piccolo schermo.
Contact: Facebook

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*