Priolo Gargallo, denunciati due amministratori per frode alla Regione Sicilia ed evasione fiscale COMMENTA  

Priolo Gargallo, denunciati due amministratori per frode alla Regione Sicilia ed evasione fiscale COMMENTA  

Una indagine condotta dalla Guardia di Finanza di Augusta, ha portato alla denuncia di due amministratori di società di capitali inerenti la produzione di energia elettrica, accusati di avere intascato indebitamente finanziamenti regionali per la realizzazione di impianti fotovoltaici, per un importo di oltre 15 milioni di euro.

Per i due indagati l’accusa è di truffa e frode in danno della Regione Sicilia, oltre alla contestazione a vario titolo di reati fiscali, realizzati in concorso tra loro.

Le indagini, sono state condotte dal Sostituto Procuratore della Repubblica Andrea Palmieri e coordinate dal Procuratore Capo della Repubblica Francesco Paolo Giordano. I finanzieri hanno ripercorso il tentativo di raggiro mediante l’uso di fatture false e la falsificazione di altri documenti, per beneficiare dell’ingente contributo pubblico stanziato per agevolare la costruzione di impianti fotovoltaici, sottraendo anche al fisco gli utili derivanti dall’esercizio dell’attività di produzione elettrica, che avrebbe comportato un illecito arricchimento personale dei soggetti coinvolti nell’inchiesta.

Leggi anche