Private Flat#7 – SHAMELESS / Senza vergogna

Mostre

Private Flat#7 – SHAMELESS / Senza vergogna


9-10-11 dicembre 2011
Private Flat#7 – SHAMELESS / Senza vergogna
12 case aprono le porte all’arte contemporanea

Le trasformazioni culturali, politiche e sociali hanno modificato il nostro senso di vergogna? Quali sono i significati che attribuiamo oggi a questa emozione? Dodici progetti espositivi affrontano questo tema cogliendone le sfumature e le implicazioni comportamentali: Un percorso che parte dal mito greco per arrivare alla nostra contemporaneità.

ORARI
ven 9 ore 16-20 (opening)
sab 10 / dom 11 ore 10-20
ingresso libero

OPENING PARTY
venerdì 9 ore 20
Casa della Creatività
vicolo di S. Maria Maggiore 1

Venerdì 9 dicembre 2011, prenderà il via a Firenze la settima edizione di Private Flat / Arte contemporanea in spazi privati, l’evento che dal 2006 propone una nuova modalità di promozione della cultura artistica contemporanea. Il titolo di questa edizione è Shameless – senza vergogna.

La manifestazione, che proseguirà il 10 e 11 dicembre, mantiene il suo caratteristico format di esposizione diffusa in luoghi della città messi a disposizione dai cittadini per l’arte contemporanea: appartamenti e luoghi di lavoro allestiti come sedi espositive.

Quest’anno Private Flat presenta 12 spazi collocati nel cuore di Firenze, una selezione di progetti che declinano il tema proposto per la settima edizione attraverso molteplici linguaggi espressivi: performance, fotografie, video, pittura e installazioni site specific.

I progetti curatoriali sono stati selezionati tra le oltre 50 proposte giunte in risposta al bando che l’Associazione Private Flat ha promosso circa sette mesi fa. Gli artisti coinvolti sono oltre 40 e come in passato, ogni spazio coinvolto ospiterà un progetto espositivo o performativo legato al tema comune di questa edizione: il senso della vergogna.

Il titolo Shameless propone una riflessione che parte dall’osservazione del sé attraverso lo sguardo altrui per arrivare a toccare quelle che sono le implicazioni comportamentali e politiche nella nostra società. La cultura di vergogna consiste nell’adeguamento alle regole, senza l’imposizione di norme o divieti esterni. La sua applicazione deriva unicamente da modalità che implicano il biasimo e l’esclusione sociale.

Vi sono cose che si giudicano inopportune secondo una sensibilità che può essere definita in senso lato morale ed estetica assai più che giuridica.

Vergogna è un termine ancora significante nel panorama attuale? Oppure le trasformazioni culturali e politiche a cui abbiamo assistito negli ultimi decenni ne hanno modificato valore e significato? ‘Guardate, siamo tutti narcisisti, chi più chi meno: ma la maggior parte di noi se ne vergogna quanto basta per cercare di non darlo a vedere’.

Private Flat 2011 rinnova la sua sfida alle forme tradizionali su cui vengono costruite le manifestazioni artistiche e culturali. Nessun finanziamento pubblico è stato richiesto per realizzare la manifestazione, a ribadire la volontà di coinvolgimento dal basso della cittadinanza.

Gli spazi espositivi, i finanziamenti, le professionalità messe in campo per la realizzazione dell’evento dimostrano l’interesse e lo sforzo di un numero sempre più ampio di singoli. Non va dimenticato, però, che la crescita del successo di Private Flat rappresenta un più generale desiderio di contemporaneità espresso dalla città, a cui negli anni recenti le istituzioni pubbliche hanno cercato di dare risposta.

È proprio in dialogo con queste scelte effettuate da parte degli enti territoriali che la manifestazione vuole porsi, utilizzando l’originalità del suo formato e la solidità dei suoi presupposti.

Venerdì 9 dicembre ore 16-20 Opening degli spazi (ingresso libero) Venerdì 9 dicembre ore 20 Opening Party con performance live di THX e SISTEMI AUDIOFOBICI BURP (Casa della Creatività, vicolo di Santa Maria Maggiore 1) Sabato 10 / domenica 11 dicembre ore 10-19 Spazi aperti (ingresso libero) /PF#7.1/ via San Zanobi, 55-57 Cnosso a cura di BalsamoRosso /PF#7.2/ piazzale Donatello, 33 T-noSHOW a cura di Mega+Mega performer: Collettivo T /PF#7.3/ via Giusti, 6 New/Old Shapes of Paradise a cura di Fedrica Zabarri::Yoruba Artisti: Dario Lazzaretto / Alessandro Zulberti /PF#7.4/ Borgo Allegri, 51/R Shame Shelter a cura di Valeria Farill e Tijana Stankovic Artisti: Cristiano Coppi / Jelena Pesic / Andreas Senoner /PF#7.5/ Borgo Allegri, 46 La fuga non è la risposta a cura di Chiara Galbusera e Serena Trinchero Artisti: Raffaele Di Vaia /PF#7.6/ via del Giardino Serristori, 9 Strange Fruit a cura di Chiara Ruberti Artisti: AUT (Riccardo Berrone, Federico Bovara, Luca Coppola e Niccolò Mazzoni) / Francesca Catastini / Luna Colombini / Alessandro Gottardo / Simone Donati / Valentina Maggetti /PF#7.7/ via De’ Neri, 21 “Sì, però…” acrobazie della malafede a cura di CODEC + Grazia Sechi Artisti: Cecilia Divizia / Neal Peruffo (NeAL) / Fabrizio Pezzoni / Sergio Racanati / Roberto Marchese /PF#7.8/ Borgo Santi Apostoli, 12 KAM a cura di Martino Marangoni Artisti: Margherita Cesaretti / Alessandro Pace / Costanza De Rogatis / Bärbel Reinhard /PF#7.9/ via delle Belle Donne, 3 Today is my day.

Idee di mondi possibili a cura di Petra Březačkova e Federica Faraone Artisti: Virginia Lopez / Mirta Paglini & Daniel V. Kevorkian /PF#7.10/ via della Scala, 50 Beyond the line a cura di Alessandra Acocella, Alessandro Gallicchio e Elena Magini Artisti: Lek M. Gjeloshi / Jordi Guillamón / Kinkaleri / Lamortellevigne / Robert Pettena /PF#7.11/ via Santa Monaca, 2 Muoio senza niente addosso a cura di Ophelia Lauper Artisti: Vanessa Cinelli / Enrico Colca / Filippo Colca / Mariaconcetta Giuntini / Francesca Lanzarini / Daniele Magnani / Ophelia Lauper / Francesca Pieretti / Silvia Rocchi /PF#7.12/ via Monti, 1/R «It’s a Contribution I can make» a cura di G. Battaglia e F. Nicosia Arturo Lavorato / Dóra Zambó / Piero Leccese / Alessandra Palma Di Cesnola

PRIVATE FLAT INFO POINT via della mattonaia 22/A presso Spazio 22A22

Private Flat #7 Shameless – senza vergogna è realizzato con il supporto di IED Firenze e la collaborazione di F_AIR Florence Artist in residence, Spazio 22A/22, Francesco Chiacchio (illustratore), Giancarlo Barzagli (fotografo), Filippo Corretti (designer), Casa della Creatività e Radio Radicchio.

Associazione Private Flat www.privateflat.it mail@privateflat.it (+39 333 6468795)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

pena capitale
Cultura

Cruciverba: la pena piu’ severa (8 lettere)

25 luglio 2017 di Notizie

Quando cerchiamo di risolvere un cruciverba spesso ci troviamo di fronte a definizioni di cui non conosciamo la risposta e che dobbiamo andare a “scoprire” incrociando le altre definizioni.
La definizione di oggi è “Qual è la pena più severa di carcerazione?”. La risposta, di otto lettere, è capitale.