Pro e contro dell’utilizzo dell’erba di San Giovanni per la depressione COMMENTA  

Pro e contro dell’utilizzo dell’erba di San Giovanni per la depressione COMMENTA  

L’erba di San Giovanni è anche conosciuta come hypericum perforatum ed è un arbusto perenne dai fiori gialli e arancioni. Gli estratti di questa pianta vengono spesso utilizzati per trattare la depressione. L’erba di San Giovanni è venduta come integratore dietetico e si può trovare nelle erboristerie. Secondo il National Institutes of Health, l’erba di San Giovanni è stata utilizzata per trattare i problemi di salute mentale per secoli. Anche se questa pianta è realmente un metodo efficace per trattare la depressione, questo deve ancora essere definitivamente dimostrato. In ogni caso, molte persone prendono quest’integratore nella speranza di attenuare i sintomi della depressione.

Contrasto dei dati scientifici

Secondo la Mayo Clinic, numerosi studi hanno dimostrato che l’erba di San Giovanni è tanto efficace quanto farmaci anti depressivi come il Tofranil e l’Elavil. Inoltre, alcuni studi hanno suggerito che l’erba di San Giovanni può anche essere efficace per facilitare il passaggio della serotonina come il Prozac e lo Zoloft. Gli studi non hanno però raccolto prove che indichino un’effettiva efficacia della pianta nel trattamento dei disturbi d’ansia, dei disordini ossessivo compulsivi o dei disturbi affettivi stagionali. Il National Institues of Health asserisce che, mentre alcuni studi hanno dimostrato che l’erba di San Giovanni è tanto efficace quanto i farmaci, due studi hanno tuttavia concluso che questa pianta non è più efficace nel trattamento della depressione di un placebo.


Costo

L’erba di San Giovanni è molto meno costosa rispetto ai farmaci solitamente prescritti per la depressione. Sul sito Walgreens.com una fornitura di 2 mesi e mezzo costa 19.99$. Gli anti depressivi possono arrivare a costare più del triplo e, anche quando sovvenzionati dallo Stato, hanno un prezzo di gran lunga maggiore rispetto a questa utilissima pianta.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*