Probabili sviluppi tecnologici nel futuro

Tecnologia

Probabili sviluppi tecnologici nel futuro

 

fabbrica automatica Wolkswagen

Lo sviluppo tecnologico non è da solo un metro del progresso, però rappresenta un indicatore del benessere materiale e quindi della qualità di vita di cui noi tutti possiamo disporre. Esistono delle linee di tendenza dello sviluppo stesso, che mostrano le direzioni più probabili nelle quali è probabile un incremento delle nostre attuali conoscenze, che ci porteranno verso un aumento del tenore di vita. Crisi economica permettendo, naturalmente: l’attuale crisi, che per certi versi appare “di sistema”, non permette di fare delle previsioni sicure e costituisce sicuramente un’incognita con la quale è necessario misurarsi. In ogni caso, allo stato attuale, sono 3 i settori che appaiono in costante espansione: l’informatica, con la sua rivoluzione in pieno sviluppo: l’automazione, con il connesso settore della robotica, anch’esso in incessante evoluzione, ed il comparto delle energie rinnovabili, che già rappresenta, in Italia, l’avvenire nello sviluppo energetico. Nell’informatica i nuovi computer godranno di un’interazione uomo-macchina molto superiore a quella attuale, risponderanno a comandi vocali od addirittura al puro pensiero.

I cambiamenti riguarderanno i media, che passeranno sempre più online, l’editoria, con lo scoppio del fenomeno degli ebook che soppianteranno il libro cartaceo, la scuola ed il settore dell’istruzione, che subirà un processo di informatizzazione fino a soppiantare fisicamente la scuola che sarà sostituita da un’aula virtuale, mentre i corsi si terranno online e forse gli stessi professori saranno sostituiti da programmi informatici. Anche tutto il lavoro di ufficio ed impiegatizio in genere sarà informatizzato, e potrebbero sparire una serie di professioni legate al mondo degli uffici. Non meno radicale si prospetta il cambiamento nel mondo del lavoro per quanto riguarda l’introduzione della fabbrica automatica, che mette in forse la figura tradizionale dell’operaio come si è sviluppata a partire dall’ottocento. In questo campo l’estremo oriente sta sopravanzando l’Europa e gli Stati Uniti, ed è appunto in Cina ed in Giappone che si stanno compiendo i maggiori sforzi in questa direzione. La fabbrica automatica funziona in maniera completamente indipendente dall’intervento dell’uomo, tramite macchine utensili a controllo computerizzato e robot industriali, e la società Foxconn di Taiwan ha annunciato quest’anno un ambizioso piano di automazione della produzione dell’azienda, che opera nel mercato dell’elettronica, che prevede l’immissione di un milione di robot entro i prossimi 3 anni.

Per quanto riguarda l’ultimo punto, che riguarda le energie rinnovabili, è opportuno focalizzare l’attenzione sulla promettente tecnologia delle celle a combustibile, che sono una promessa interessante per il futuro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche