Processo Calciopoli, sentenza cassazione su caso Moggi e Giraudo COMMENTA  

Processo Calciopoli, sentenza cassazione su caso Moggi e Giraudo COMMENTA  

moggi-giraudo

Calciopoli: il giorno della verità.

La Cassazione dovrà decidere se confermare le pene a Moggi e Giraudo.

Dopo ben 9 anni oggi è il giorno decisivo per lo scandalo che ha colpito il mondo del calcio nel 2006, la cosiddetta Calciopoli. La terza sezione della Corte di Cassazione dovrà decidere se confermare o meno le pene inflitte a Luciano Moggi, condannato in appello dalla Corte di Napoli a 2 anni e 4 mesi e Antonio Giraudo, che con il rito abbreviato si è visto infliggere una pena di 1 anno e 8 mesi.


Il pg della Cassazione Gabriele Mazzotta nella requisitoria ha chiesto la prescrizione per il reato di associazione a delinquere per Luciano Moggi, mentre per Giraudo vorrebbe la prescrizione per il reato di frode sportiva e del reato associativo.


Ricorso rigettato invece per l’ex arbitro De Santis, condannato ad 1 anno, insieme ai colleghi Dattilo e Bertini, per i quali invece il pg ha chiesto l’annullamento della pena.


La difesa degli imputati però non si accontenta della sola prescrizione dei reati, perchè non eviterebbe eventuali risarcimenti in sede civile e per questo lotterà per l’assoluzione totale dei loro assistiti.

L'articolo prosegue subito dopo


Il giorno della verità è giunto, ma sembra proprio che anche questa volta a causa di una burocrazia lunghissima e come sempre nel nostro Paese quasi immobile, a perdere sia ancora una volta il calcio.

Leggi anche

About Patrizio Annunziata 924 Articoli
Vivere di calcio e sport con passione cercando sempre di essere imparziale e raccontare solo e senza mezzi termini la pura realtà dei fatti per rendere un servizio degno ai lettori.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*