Processo Rimborsopoli, Goffi: “Mi attenni a regole Comune Torino” COMMENTA  

Processo Rimborsopoli, Goffi: “Mi attenni a regole Comune Torino” COMMENTA  

TORINO – “Per l’utilizzo dei fondi di cui disponevo come consigliere regionale mi attenevo al regolamento del consiglio comunale di Torino perché a Palazzo Lascaris non c’erano norme precise”

L’ex Udc Alberto Goffi, durante il processo Rimborsopoli che lo vede coinvolto tra i 25 imputati, ha così commentato quest’oggi, durante la ripresa del procedimento giudiziario per il presunto utilizzo improprio dei fondi, da parte di alcuni membri del Consiglio regionale del Piemonte.


“Era la mia prima legislatura in Regione – ha dichiarato l’ex consigliere – e subito mi posi il problema dei rimborsi. La somma a disposizione era importante. In un solo mese avevamo il budget equivalente a un’intera legislatura in Consiglio comunale a Torino. Chiesi informazioni ai funzionari e mi risposero <<si comporti secondo coscienza>>. Ma la coscienza, ribattei, è soggettiva e non è un’esimente. Quindi, in assenza di norme, dissi alla segretaria di recuperare il regolamento del Comune”.

Intanto, dal giudice Silvia Bersano Begey, arriva il monito per i legali difensori di ridurre, allo scopo di accelerare i tempi del processo, il numero dei testi che ammonterebbe quasi a mille.


Luigi Cacciatori

Leggi anche

1 Trackback & Pingback

  1. Processo Rimborsopoli, Goffi: “Mi attenni a regole Comune Torino” | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*