Proclamati i vincitori della VI Edizione “Premio Letterario Giovane Holden” - Notizie.it

Proclamati i vincitori della VI Edizione “Premio Letterario Giovane Holden”

Libri

Proclamati i vincitori della VI Edizione “Premio Letterario Giovane Holden”


Cinque vincitori per le sezioni inedito ed edito su millequattrocento partecipanti e oltre cento finalisti da tutta Europa. Con questi numeri si archivia la VI edizione del Premio Letterario Giovane Holden, organizzato da Giovane Holden Edizioni di Viareggio (Lu) in collaborazione con l’Associazione I soliti ignoti e con il patrocinio della Provincia di Lucca. Sabato 29 settembre presso Palazzo Ducale a Lucca oltre 200 persone hanno seguito la cerimonia di premiazione per conoscere i nomi dei vincitori della sezione romanzo, racconto e poesia inedita ed edita. Dopo sei edizioni il Premio si conferma appuntamento dell’anno per le penne emergenti e non, con una vasta partecipazione da tutto il territorio nazionale e persino dall’estero, in particolare dalla Spagna. Due le giurie che hanno esaminato i lavori: la giuria della sezione inedito presieduta dalla giornalista Anna Benedetto, e formata dalla scrittrice, traduttrice e critica letteraria Marisa Cecchetti, e dall’editor e scrittore Gabriele Panigada; la giuria della sezione edita presieduta da Marco Palagi, scrittore e redattore del sito www.aqualcunopiacecinema.it, composta dalle scrittrici Maria Teresa Landi e Luciana Tola.

Il Primo Premio Romanzo inedito è stato assegnato a Mario Beretta di Bergamo con “Fera – Il ritorno della bestia” per la freschezza di immagini, il linguaggio essenziale e l’ottima struttura narrativa con cui l’Autore ha affrontato il tema della violenza che ognuno di noi porta dentro, violenza che se sappiamo dominare diventa la nostra forza, approcciandosi in modo brillante e originale a un genere narrativo che spesso rischia di scivolare nel banale.

Per la sapiente costruzione della trama che attraverso il viaggio reale e psicologico del personaggio avvince e convince il lettore.
“Lo sfratto” di Eugenio Felicori di Segrate (Mi) ha vinto il Primo Premio Racconto inedito per l’originalità con cui l’Autore ha affrontato un tema comune, un evento della vita di tutti i giorni denso di significato e per questo predisposto a una facile enfasi, evitando con sapienza banalità e sentimentalismo. Per il sottile gioco di parole che ordisce un equivoco brillante e piacevole, e che cattura il lettore fin dall’incipit, accompagnandolo con ironia e leggerezza sino alla rivelazione finale. Per lo stile accattivante e per l’eloquio asciutto, essenziale, pulito.
Infine, Ivanoe Privitera di Forlì (Cs) con “Penso la morte” si è aggiudicato il Primo Premio Poesia inedita vista l’originalità con cui l’Autore ha saputo fondere nei suoi versi tradizione e modernità, significato e significante sì che i vari e complessi artifici retorici non risultano mai fini a se stessi ma sempre commisurati alle emozioni e alle esperienze del poeta.

Per lo stile denso, evocativo e sensuale.

La sezione edito, invece, ha visto la vittoria di Alessandro Moscato da Fasano (Br) con il romanzo “Thuban” e Edoardo Penoncini da Ferrara con la raccolta di poesie “Un anno senza pretese”.

Di seguito la classifica finale per sezione.

Romanzo inedito:
1° classificato Mario Beretta – Bergamo – Fera – Il ritorno della bestia
2° classificato Annalisa Pardi – Pisa – La donna macchina
3° classificato Ettore Mariani – Monza ( Mb) – I giorni sulla collina

Premio Speciale della Giuria a Mariagrazia Bisio – Bogliasco (Ge) – La vecchina volante

Racconto inedito:
1° classificato Eugenio Felicori – Segrate (Mi) – Lo sfratto
2° classificato Massimo Giannecchini – Stiava (Lu) – Achille
3° classificato Antonio Varchetta – Scorzè (Ve) – Grappoli d’uva

Premio Speciale della Giuria a Francesco Marconi – Scandriglia (Ri) – Dove ti ho amato
Fuori concorso – Premio Speciale della Giuria a Maria Vittoria Nardini – La strega – Massarosa (Lu)

Poesia inedita:
1° classificato Ivanoe Privitera – Forlì (Cs) – Penso la morte
2° classificato ex-aequo Gabriella Pison – Trieste (Tr) – I graffiti del cuore
2° classificato ex-aequo Roberto Benatti – Massa (Lu) – Saggezza e paura
3° classificato Linda Bartalucci – Bientina (Pi) – Sulla via per la crociata

Premio Speciale della Giuria a Alessandra Toschi – Porcari (Lu) – Senza nome
Fuori concorso – Premio Speciale della Giuria a Stefano Santini – Viareggio (Lu) – La visione di Jung

Romanzo edito:
1° classificato Alessandro Moscato – Fasano (Br) – Thuban
2° classificato Anna Maria Capurso – Osimo (An) – La coccarda della migliore
3° classificato Armindo Malvolti – Castelnuovo Ne’ Monti (Re) – Il profumo della farina calda

Premio Speciale della Giuria a Francesca Drudi – Aprilia (Lt) – Alieno! Compiuta giacenza, rispedito al mittente

Poesia edita:
1° classificato Edoardo Penoncini – Ferrara (Fe) – Un anno senza pretese
2° classificato Ivanoe Privitera – Forlì (Fc) – Il filo del funambolo
3° classificato Gaia Gentile – Sabaudia (Lt) – Il granchio nell’onda

Il primo classificato della sezione inedito – romanzo, racconto e poesia – riceve in premio la pubblicazione del proprio lavoro nelle collane di narrativa e poesia di Giovane Holden Edizioni.

Ai vincitori della sezione edito è, invece, riservato un prestigioso kit da scrittore.

Giovane Holden Edizioni:
chi siamo in 5000 battute circa

Giovane Holden Edizioni nasce ad agosto 2006 da un’idea di Miranda Biondi e Marco Palagi.
Lei è un’editor, lui un esperto di grafica e design. Entrambi hanno un’esperienza pluriennale e significativa in campo editoriale.
Il riferimento nel nome a Holden Caulfield, il protagonista del famoso libro di Salinger, è un programma preciso. Poche semplici regole e un pizzico di sana ironia che nulla toglie alla professionalità, questi gli ingredienti di un’attività che nasce per scommessa e nell’arco di sei mesi diventa una realtà.
Il loro motto è: “Scrivere la vita per affrontarla con serenità”.

Sostanzialmente l’attività di Giovane Holden si divide in due settori:
• casa editrice
• agenzia di servizi culturali.

A oggi la casa editrice ha un catalogo di oltre duecento titoli e ha fama, tra gli operatori del settore, di ‘azzeccare’ sempre una pubblicazione.

La selezione dei manoscritti affidata a un team di talent scouting, agenti letterari e editor garantisce una scelta di qualità senza per questo perdere di vista le richieste del mercato e le tendenze dello stesso.
Con una media di pubblicazione di circa 30 titoli l’anno, (di cui circa il 20% di autori esordienti) si propone sul mercato come uno dei piccoli editori emergenti più attivi e innovativi soprattutto nel settore promozione.
Tra i generi pubblicati narrativa, noir, thriller, fantasy, narrativa per bambini e adolescenti, manualistica varia. Tra gli autori non solo esordienti ‘sconosciuti’ al grande pubblico ma anche giornalisti, volti noti della televisione, organizzatori di festival ed eventi.
Un excursus tecnico di alcuni titoli pubblicati:
• nel 2009 “Nudo”, un libro fatto rigorosamente di pagine bianche, proietta la casa editrice su importanti testate giornalistiche cartacee, on line, televisive (tra cui Mediaset “Striscia la notizia”), radiofoniche (tra cui Radio Montecarlo, Radio 101);
• nello stesso anno “ Lettera a un archivista fedifrago” di Andrea Marrone, collaboratore e recensore di libri per testate giornalistiche del gruppo Cairo Editore consente una delle prime campagne di promozione nazionale con incontri e presentazioni su tutto il territorio;
• nel 2010 “Un barlume di speranza” di Tiziana Iaccarino arriva alla seconda edizione e si posiziona, nella classifica stilata da Repubblica prima nelle vendite a Napoli con oltre 1000 copie.
Tra le attività svolte dalla casa editrice si segnala anche la pubblicazione di un periodico free press “I soliti ignoti Magazine” che tratta di cultura e attualità ed è distribuito in circa 15000 copie su tutto il territorio nazionale fruibile anche in versione on line.

Il settore agenzia culturale si propone di promuovere il marchio Giovane Holden.
Tra le iniziative si segnalano:
• l’organizzazione, in media, di circa 200 eventi e incontri culturali all’anno su tutto il territorio nazionale;
• un Premio Letterario, a cadenza annuale, giunto alla sua quinta edizione che fa registrare ogni anno la partecipazione di circa 1500/2000 elaborati garantendo la circolazione del nome della casa editrice e permettendo, altresì, di vagliare opere letterarie in un interessante e cospicuo bacino di utenza.

Tra i vincitori e i finalisti si segnala la presenza del giornalista dell’Agi Vittorio Morelli e dell’attore Paolo Seganti;
• il Progetto “Non leggi spesso?… Leggi sottile!”: piccoli libricini per incentivare la lettura. L’iniziativa ha avuto riscontro su agenzie di stampa nazionali e importanti testate giornalistiche;
• un Premio di Traduzione riservato a giovani traduttori con l’anima del talent scouting. La fortuna del Premio è tale che ne viene riportata notizia su numerosi quotidiani italiani e stranieri;
• un premio letterario “Streghe & Vampiri” che per le sue inconsuete modalità di svolgimento e premiazione scatena la partecipazione del web e fa registrare l’interessamento di agenzie stampa e testate giornalistiche nazionali;
• una campagna di sensibilizzazione alla lettura;
• la partecipazione a diverse Fiere del libro tra cui il Pisa Book Festival;
• l’organizzazione di mostre;
• una presenza attiva sui principali social network tra cui Facebook (la pagina fan ha raggiunto quota circa 5000);
• un sito web dedicato alla realizzazione di siti per scrittori (e correlata pagina facebook);
• un sito web dedicato alla realizzazione di servizi editoriali e book on demand (e correlata pagina facebook).

Le difficoltà di promozione per un piccolo editore indipendente sono ovvie per gli addetti ai lavori, Giovane Holden però è riuscita a ritagliarsi un suo spazio nel mercato conquistando credibilità e soprattutto fama di serietà professionale.
La pubblicazione di un titolo è solo il primo passo e forse persino il più semplice.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche