Profondo Nero – L’Eni e le morti di Mattei e Pasolini COMMENTA  

Profondo Nero – L’Eni e le morti di Mattei e Pasolini COMMENTA  

Caso De Mauro, interrogato Marcello Dell’Utri
La chiave è il capitolo scomparso di Petrolio

Dopo tre anni la Procura di Palermo segue la pista proposta nel libro

PROFONDO NERO di Giuseppe Lo Bianco e Sandra Rizza

IL FATTO QUOTIDIANO – G. Pipitone – http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/12/05/caso-mauro-interrogato-marcello-dellutri-chiave-capitolo-scomparso-petrolio/175414/

L’inchiesta sul pestaggio omicida è stata riaperta recentemente dopo l’uscita di Profondo Nero, il libro di Sandra Rizza e Giuseppe Lo Bianco, dove gli autori ricostruiscono i tre misteriosi assassinii seguendo un’unica pista di base. Proprio la stessa battuta adesso dagli inquirenti palermitani. Che in attesa del processo d’appello sul caso De Mauro vogliono capire quanto i tre delitti siano collegati. Ma per capirlo bisognerà trovare il mister X che avrebbe avvicinato Dell’Utri.


Scheda del libro: http://www.chiarelettere.it/libro/principio-attivo/profondo-nero.php

La Procura di Roma aveva già riaperto il caso (1.4.2009) in seguito alla richiesta della riapertura delle indagini dell’Avvocato Stefano Mazzoni e della criminologa Simona Ruffini i quali avevano allegato il testo agli atti.

Chiarelettere, Milano 2009, euro14,60, pp. 310

“La Loggia P2 è stata fondata

da Eugenio Cefis che l’ha gestita

fino a quando è rimasto presidente della Montedison.”

Secondo una nota riservata del Sismi agli atti

dell’inchiesta di Pavia del pm Vincenzo Calia.

“Forse l’abbattimento dell’aereo di Mattei è stato

il primo gesto terroristico nel nostro Paese.”

Amintore Fanfani.

“Per me i partiti sono come taxi. Salgo, pago la corsa e scendo.”

Enrico Mattei.

L'articolo prosegue subito dopo

Le carte dell’inchiesta del pm Vincenzo Calia, conclusasi nel 2004, gli atti del processo De Mauro in corso a Palermo, nuove testimonianze (tra cui l’intervista inedita a Pino Pelosi, che per la prima volta fa i nomi dei suoi complici) e un’approfondita ricerca documentale hanno permesso agli autori di mettere insieme i tasselli di questo puzzle occulto che attraversa la storia italiana fino alla Seconda Repubblica. Rimane una domanda: dove è finito l’Appunto 21 di Petrolio misteriosamente scomparso?

Giuseppe Lo Bianco è caposervizio all’Ansa di Palermo. Ha scritto anche per “Il Giornale di Sicilia” e “L’Ora” e oggi collabora con “L’espresso”, “Micro-Mega” e “Il Fatto quotidiano”.

Sandra Rizza ha lavorato come cronista giudiziaria all’Ansa di Palermo. Ha esordito a “L’Ora” e scritto anche per “Panorama”, “La Stampa” e “il manifesto”.

Oggi collabora con “L’espresso”, “MicroMega” e “Il Fatto Quotidiano”.

Insieme hanno scritto RITA BORSELLINO. LA SFIDA SICILIANA (2006) e IL GIOCO GRANDE. IPOTESI SU PROVENZANO (2006), pubblicati da Editori Riuniti.

Sono autori de L’AGENDA ROSSA DI PAOLO BORSELLINO (Chiarelettere 2007, sette edizioni).

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*