Progetto AgriTata: partita la seconda edizione del corso di formazione per la prima infanzia - Notizie.it

Progetto AgriTata: partita la seconda edizione del corso di formazione per la prima infanzia

Attualità

Progetto AgriTata: partita la seconda edizione del corso di formazione per la prima infanzia

È iniziata il 22 gennaio la seconda edizione del corso “Tecniche di assistenza all’infanzia in ambito domiciliare” relativa al progetto sperimentale Agritata, il servizio di assistenza all’infanzia in ambito domiciliare e rurale, ideato da Coldiretti e avviato nell’ambito di un progetto sperimentale triennale della Regione Piemonte, in collaborazione con gli assessorati alle Politiche Sociali, all’ Agricoltura e alla Formazione Lavoro.
Anche per questa nuova edizione del corso, ci si è avvalsi della collaborazione con l’associazione Domus, importante riferimento per i progetti mamme di giorno in Trentino.
Al corso partecipano una ventina di candidate, provenienti dal territorio piemontese, in particolare dalle province di Torino, Cuneo e Asti. Le 400 ore previste per il corso, si suddividono in 260 ore di teoria e 140 di stage: le future Agritate seguiranno un programma didattico specifico, con una prova di valutazione finale, che consentirà di acquisire le conoscenze pedagogiche per offrire un adeguato servizio di educazione e di cura per i bambini, dai 3 mesi ai 3 anni.

“Il progetto mira a rispondere ad una richiesta di assistenza infantile, molto sentita sul territorio. In Piemonte, il servizio è già in funzione da alcuni mesi, con una forte domanda soprattutto nelle zone che non garantiscono sufficienti servizi all’infanzia – commentano Roberto Moncalvo e Bruno Rivarossa, presidente e direttore di Coldiretti Piemonte – . L’obiettivo che ci prefiggiamo è quello di fornire, nell’ambito della connotazione di forza sociale di Coldiretti, un servizio innovativo alla persona, dando una nuova opportunità di integrazione al reddito per le imprese agricole e di conciliazione lavoro – famiglia per le imprenditrici nonché di presidio al territorio rurale”.
Continua Maria Chiara Bellino, referente del progetto per Coldiretti: “Sono una quindicina le Agritate che hanno conseguito l’idoneità, di cui otto già operative grazie al supporto gestionale della Cooperativa Linfa Solidale. Il servizio ha incontrato l’interesse di molte famiglie, che hanno creduto nella validità del progetto, grazie alle peculiarità che offre e che lo rendono unico nel panorama dell’assistenza infantile, per il valore educativo attribuito al contesto domestico e a quello rurale.

Le Agritate ospitano i bambini a casa propria, nel contesto di una azienda agricola, un ambiente adatto a favorirne la socializzazione, alla scoperta della natura”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche