Progetto Fund For Living – Sostegno alle donne operate al seno COMMENTA  

Progetto Fund For Living – Sostegno alle donne operate al seno COMMENTA  

 

 

 

Ottobre è il mese dedicato alla prevenzione del tumore al seno. Tra le varie iniziative ce ne è legata una alla moda (benefica) nata in collaborazione con  QVC (canale di televendite) e BHI (Breast Health International) fondata a Philadelphia nel 1990.

L’iniziativa si chiama Shopping4Good e ne è protagonista un piccolo gioiello “Uno” in vendita per finanziare con il 50% del ricavato il Fund For Living programma di sostegno alle donne che affrontano l’esperienza della malattia.

Uno” è un gioiello magnetico disegnato dall’architetto americano Luis Pons ed è composto da una catena di micro sfere unite da un’unica micro-sfera. E’ disponibile in diversi colori : rosa, verde, rosso, blu, grigio, oro, al prezzo di € 22.

Uno è anche una metafora : la sfera grande del braccialetto rappresenta la donna colpita dalla malattia; le sfere più piccole invece intendono rappresentare la ricerca, la prevenzione, la divulgazione, l’amore, l’affetto, la grinta: componenti fondamentali della lotta al tumore che si stringono intorno alla persona malata.

L'articolo prosegue subito dopo

Il progetto Fund for Living vuole sostenere le spese che le donne in trattamento oncologico devono affrontare per tante piccole esigenze pratiche quotidiane : spese per l’assistenza domestica, l’assistenza ai bambini o anziani, trasporto ospedale-abitazione, parrucche, reggiseni speciali. Si tratta di esigenze non coperte dall’assistenza sanitaria ma che possono essere determinanti per consentire alle donne ammalate di affrontare i trattamenti con maggiore serenità. Il programma è in funzione in 8 città : Perugia, Bari, La Spezia, Palermo, Catania, Firenze, Bologna ed Udine.  La scorsa settimana, a Milano, alcune showgirls hanno prestato il loro volto negli scatti del fotografo Fabio Lovino per presentare il progetto fortemente voluto dal Prof. Alberto Luini direttore della divisione di Senologia dell’Istituto Europeo di Oncologia.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*