Progetto Via per la sicurezza stradale, premiati 23 giovani formatori di altri giovani

Attualità

Progetto Via per la sicurezza stradale, premiati 23 giovani formatori di altri giovani

Cuneo – Sono 23 i ragazzi che hanno concluso e superato il corso per volontari Via (Volontari in azione per la sicurezza stradale) e che nei giorni scorsi hanno ricevuto l’attestato di frequenza consegnato da Provincia e Aci Cuneo. Ecco i loro nomi: Ilaria Allasina; Cinzia Barra; Serena Borretta; Massimiliano Botta; Barbara da Ros; Simona Danna; Francesca Duranda; Stefania Fina; Chiara Galizio; Damiano Geuna; Gabriella Ghiglione; Giacomo Giolitti; Michela Isaia; Roberta Isaia; Cecilia Lavazza; Paolo Lombardi; Lorenzo Marchetti; Lisetta Maria Marengo; Lia Milanesio; Marianna Otta; Marta Peirano; Isabella Sasia e Simone Tinnirello. Sono tutti giovani tra i 15 e i 30 anni che hanno svolto un’attività di sensibilizzazione verso i coetanei in materia di sicurezza stradale.
“Alcuni dei giovani volontari – ha detto l’assessore provinciale alla Politiche sociali Giuseppe Lauria – si sono già resi disponibili a proseguire nei prossimi mesi l’attività di sensibilizzazione in collaborazione con alcune associazioni della provincia, dunque il risultato del progetto è stato raggiunto.

Inoltre, l’iniziativa ha saputo valorizzare l’importanza del “fare rete” in favore dei giovani, tentando di inserirsi nelle altre realtà progettuali presenti sul territorio. In particolare, con il progetto “Via” si è operato facendo emergere nei giovani una presa di coscienza, attraverso una formazione specifica, per favorire una successiva azione di contrasto agli aspetti eziologici del fenomeno relativo agli incidenti stradali (alta velocità ed uso di sostanze)”.
L’obiettivo del progetto era quello di istituire il volontariato della sicurezza stradale, formando i giovani per consentire loro di esercitare un’attività corretta e consapevole fra i loro coetanei e le famiglie. Il progetto, di cui la Provincia di Cuneo è capofila in collaborazione con i quattro partner istituzionali Provincia di Imperia, Comune di Busca, Comune di Imperia e Comune di Loano e gli associati Automobile Club Cuneo (Aci) e Associazione Segnal’Etica di Verzuolo, si è svolto nell’ambito dell’iniziativa Azione ProvincEgiovani finanziata dal Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri e gestita dall’Upi dove il progetto della Provincia di Cuneo è risultato il secondo in Italia.
“Ringrazio la Provincia, in particolare l’assessore Lauria, per aver coinvolto l’Aci nel progetto Via – ha aggiunto il direttore dell’Automobile Club Cuneo, Giuseppe De Masi -.

L’Aci ha da sempre tra i suoi obiettivi primari quello di alzare il livello dell’attenzione sulla sicurezza in strada, soprattutto tra i più giovani. Un ringraziamento particolare va naturalmente ai ragazzi che si sono messi in gioco nel progetto, nella speranza che possano ‘predicare’ tra i loro coetanei quanto imparato”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche