Programma Prism spia Google, Facebook e Skype

Guide

Programma Prism spia Google, Facebook e Skype

Mentre molti americani sospettavano che il governo stesse intercettando le loro linee telefoniche in cerca di terroristi, ulteriori rivelazioni su PRISM, una programma della National Security Agency (NSA), hanno preso molti di sorspresa.

Non solo il governo sta collezionando milioni di dati di registrazioni telefoniche ma sta anche intercettando le “porte d’accesso” di giganti come Apple, Google, Microsoft, Yahoo e altri per studiare il comportamento in rete degli americani, secondo Newsday.

In una nuova epoca in cui il governo cerca un equilibrio tra le libertà personali e la sicurezza nazionale, molti sanno ora che l’equilibrio si è spostato in favore dell’ultima a scapito della privacy personale. Dei file PowerPoint classificati, diffusi da una talpa del Governo che ha fatto parte a lungo dell’intelligence, indicano che la NSA usa le registrazioni Internet in un programma che è in corso dal 2007.

Secondo Newsday, la talpa ha provato orrore alla degradazione delle libertà civili, notando che “Possono letteralmente guardare la forma delle tue idee mentre le scrivi”, come la fonte ha detto al Washington Post.

Nonostante le negazioni di molti dei giganti di internet, il programma PRISM ha reso in grado gli analisti della sicurezza di raccogliere documenti, email e video da almeno 9 compagnie, come AOL, Apple, Facebook, Google, Microsoft, Skype and YouTube, tra le altre.

Cercando di calmare il dibattito

In un’inversione di quello che aveva detto prima di una Commissione del Congresso, il Direttore dell’Intelligence Nazionale James Clapperha ammesso che PRISM esiste l’8 Giugno 2013, alcuni giorni dopo la rivelazione dei media del programma da parte del Guardian e altri.

Secondo il Washington Post, Clapper ha notato che ” il governo USA non ottiene informazioni unilateralmente dai server dei provider di servizi elettronici degli USA”.

Se si studia l’abile affermazione, ciò è vero. Il programma PRISM è stato approvato dalle commissioni dell’intelligence nel Congresso, oltre al Direttore dell’Intelligence e al Procuratore Generale. E’ anche probabile che molte posche persone in quelle compagnie i cui server erano intercettati lo abbiano mai saputo.

Quello che è certo del programma PRISM è che la controversia che lo circonda probabilmente continuerà. E’ anche probabile che molti più dei dettagli segreti sul programma saranno rivelati. Quanto alla talpa, il governo USA ha promesso di perseguirlo al massimo grado della legge.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*