Pronostici sui temi dell’esame di maturità COMMENTA  

Pronostici sui temi dell’esame di maturità COMMENTA  

Il nome ufficiale è ormai Esame di Stato conclusivo del Corso di studio di istruzione secondaria superiore (o solo Esame di Stato), ma viene comunemente chiamato Esame di Maturità. Questo è l’esame finale per la scuola secondaria superiore. Si deve superare questa prova, al fine di essere ammessi all’università.

Commissioni esaminatrici sono composte da tre insegnanti dello studente, tre docenti esterni e un presidente esterno.
L’esame è diviso in una sezione scritta e una sezione di colloquio. La sezione scritta consiste di tre prove. Il primo è italiano ed è identico a livello nazionale: gli studenti sono tenuti a scrivere un saggio, un articolo su un determinato argomento, ma si può anche scegliere di analizzare e commentare un testo (di solito una poesia). La seconda prova, secondo il tipo di scuola lo studente ha partecipato, in modo che possano essere su una grande varietà di diversi soggetti, come Pedagogia e Psicologia, Matematica, Lingua straniera, latino e greco antico. Infine, la terza prova è di circa cinque soggetti ed è scritto da ogni singola commissione esaminatrice.

Ma quali potrebbero essere i temi dell’esame di maturità di quest’anno?
Umberto Saba è uscito l’ultima volta nel 2000, Pavese nel 2001, Quasimodo nel 2002 e Pirandello nel 2003. Per alcuni di questi autori potrebbe essere questo l’anno buono.

Quest’anno ricorre il 700° anniversario della nascita di Boccaccio ed è possibile un’eventuale traccia su di lui
Quest’anno ricorrono i 30 anni dalla nascita del web ed una traccia che tocca questo argomento è quasi d’obbligo.

L'articolo prosegue subito dopo

Il 2013 è stato proclamato l’anno europeo contro lo spreco, un tema che potrebbe andare a braccetto con la profonda crisi economica che attraversa l’Europa.
Altri temi vanno dai 300 anni dalla nascita di Denis Diderot, autore del testo ispiratore del movimento Illuminista, l’Enciclopedie, che potrebbe essere la base per il saggio storico al 50° anniversario della morte di Papa Giovanni XXIII.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*