Pronto il sesto aeroporto di Londra COMMENTA  

Pronto il sesto aeroporto di Londra COMMENTA  


Londra si prepara alle imminenti Olimpiadi con l’apertura del suo sesto aeroporto: l’aeroporto di Southend. Southend fino allo scorso anno era un piccolo aeroporto utilizzato da piloti dilettanti, ma dopo il suo acquisto da parte del miliardario Eddie Stobart ad esso hanno iniziato a interessarsi autorità e compagniee aeree, per arrivare ai giorni d’oggi in cui la compagnia low cost easyJet ne sta facendo uno dei suoi aeroporti di riferimento con circa settanta voli iniziali, prevalentemenre verso mete spagnole, Malaga, Ibiza, Alicante e Maiorca. In previsione anche i collegamenti con Amsterdam e Belfast, mentre entro il 2020 easyjet conta di arrivare, su questo aeroporto, ad un traffico di due milioni di passeggeri. L’aeroporto è ben collegato con la città, attraverso la nuova stazione dove un treno in 52 minuti raggiunge la centralissima Liverpool Street Station e anche a Stratford presso l’Olimpic Park.. Molto ben disposti alla iniziativa, che porterà circa 500 nuovi posti di lavoro, sono gli abitanti di questa cittadina dell’Essex che non hanno sollevato nessuna obiezione alle opere eseguite, dalla realizzazione della pista, del terminale e poi della stazione, mentre altrove, ad esempio intorno a Heathrow, il malcontento nei confronti dell’aeroporto è tale che gli abitanti della zona sono riusciti ad impedire, sino ad oggi, la realizzazione della terza pista.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*