Prostitute a 14 anni, denunciate da un “mancato” cliente COMMENTA  

Prostitute a 14 anni, denunciate da un “mancato” cliente COMMENTA  

Germany's Escort Girls Anticipate Increasing Demand During World Cup

Si prostituivano per arrotondare la paghetta settimanale, ai clienti chiedevano poco più di trenta euro. A Ventimiglia tre ragazzine quattordicenni vendevano il loro corpo tramite annunci su un sito web di incontri. Nel giro di prostituzione sono finiti artigiani, imprenditori di Piemonte e Liguria, insospettabili padri di famiglia. In tutto sono sei gli indagati per sfruttamento della prostituzione.


Le ragazzine sono tutte di buona famiglia, nessuna di loro vive situazioni di povertà o disagio familiare, per loro si tratta di un semplice gioco per vedere chi avrebbe risposto all’annuncio pubblicato sul web. Molti dei clienti non erano al corrente dell’età delle ragazzine, gli incontri avvenivano dopo la scuola, nella maggior parte dei casi i rapporti venivano consumati in auto, nei parcheggi pubblici.


La scoperta del giro di prostituzione è avvenuta dopo che un cliente (di circa trenta anni) si è recato all’incontro con una delle ragazze e si è ritrovato davanti una prostituita poco più che quattordicenne.

I genitori delle ragazze sono rimasti allibiti, non si erano accorti di quello che le figlie facevano, anche se avevano notato l’improvvisa disponibilità di denaro da parte delle ragazze.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*