Protesta scuola, in piazza contro la riforma di Renzi

News

Protesta scuola, in piazza contro la riforma di Renzi

Insegnanti, alunni e personale tecnico amministrativo: l’intero popolo della scuola scende in piazza in tutta Italia per protestare contro la riforma di Renzi. Il Governo e la maggioranza hanno comunque manifestato l’intenzione di lasciare la possibilità aperta ad un dialogo. Il ministro Elena Boschi ha infatti dichiarato: “Non c’è chiusura totale, se ci sono modifiche da fare, le faremo”. Intanto si segnala il blitz notturno davanti alla sede romana del Miur da parte dell’Unione degli Universitari e la Rete degli Studenti medi per esprimere contrarietà alla riforma della “Buona Scuola”.

Entro il 19 Maggio prossimo il testo del ddl “Buona Scuola” dovrebbe essere licenziato dalla Camera per poi passare al vaglio del Senato. I sindacati ribadiscono che i motivi della protesta sono da ricercarsi soprattutto nei “super poteri” attribuiti dalla riforma ai dirigenti scolastici. I cortei di oggi si svolgono in sette città italiane e vedono schierati i cinque sindacati della scuola, i cui leader parleranno sul palco a Milano, Roma e Bari.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche