Prurito causato da ansia COMMENTA  

Prurito causato da ansia COMMENTA  

Se si soffre di prurito causato da ansia vi sono molte tecniche adottabili per ridurre i sintomi. Capire la causa reale del problema deve essere il primo passo da intraprendere per trovare sollievo dal prurito.

Prurito

Il prurito è una lieve irritazione cutanea che suscita il bisogno urgente di grattarsi. Una pelle pruriginosa può essere localizzata, quando si limita a una determinata area del corpo, o generalizzata, quando si manifesta su tutto il corpo.


Cause

Il prurito generalmente è causato da problemi psicologici come ansia o stress. Quando si è in ansia, le cellule immunitarie nella pelle reagiscono in maniera eccessiva, provocando una condizione infiammatoria della pelle.


Sollievo immediato

Grattarsi è il modo più facile per avere sollievo immediato, che però è molto breve. Un continuo grattarsi può portare ad un’irritazione cutanea quindi quando possibile è meglio evitare di grattarsi.


Sollievo temporaneo

Acqua fredda e impacchi ghiacciati possono alleviare temporaneamente il prurito perché aiutano a bloccare le fibre nervose. Creme anti prurito e lozioni possono essere applicate sulle zone colpite, perché intorpidiscono le terminazioni nervose e calmano il bisogno di grattarsi.

L'articolo prosegue subito dopo


Sollievo prolungato

Se il prurito è causato dall’ansia, la miglior forma di trattamento è imparare a gestire l’ansia. Consultare un professionista o imparare delle tecniche per ridurre lo stress. Meditazione, respirazione profonda e yoga sono modi diffusi per calmare mente e corpo.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*