Pubblicate le foto dei vostri figli sul web? In Francia rischiate l’arresto

Pubblicate le foto dei vostri figli sul web? In Francia rischiate l’arresto

Ai genitori francesi è stato chiesto di non pubblicare le foto dei loro figli piccoli sui vari social network. Una volta cresciuti infatti, i figli potrebbero fare loro causa, per aver violato il diritto di privacy e per aver messo a repentaglio la loro sicurezza. Secondo la legge sulla privacy vigente in Francia, i genitori che condividono le foto dei figli senza alcun consenso, rischiano un anno di prigione ed una multa pari a 45000 euro. L’esperto di legislazione sul web, Eric Delacroix, ha spiegato: “In pochi anni, i figli potrebbero portare i loro genitori in tribunale, per aver pubblicato foto della loro infanzia“. Delacroix ha poi aggiunto: “Spesso critichiamo i giovani per il loro comportamento in rete, ma quello dei genitori non è migliore“. L’elemento chiave è capire i sentimenti dei bambini che, una volta cresciuti, spiega l’esperto, abbiano dinanzi alle foto ed ai video ritraenti la loro infanzia e postati sul web.

Leggi anche: Cosa regalare per la festa dei nonni

Leggi anche

imbarchi-aereo
Attualità

La mia grappa è una ‘bomba’, scattano misure anti terrorismo

A volte i malintesi possono generare il caos. Come accaduto poco prima della partenza, dall'aeroporto Marco Polo di Venezia, di un volo Air Canada per il quale è scattato il protocollo anti terrorismo dopo le parole di uno dei passeggeri. In fase di imbarco infatti un passeggero italo-canadese di origini trevigiane, ha pronunciato le parole sbagliate nel momento sbagliato. "Questa grappa è una bomba", avrebbe detto alla compagna poco prima di salire sull'aereo; un altro passeggero poco distante ha udito tutto e preoccupato ha avvisato il comandante di quanto udito pochi minuti prima; tanto è bastato per generare preoccupazione e [...]

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*