Pubblicità troppo perfetta: bannata la campagna L’Oréal in Scozia COMMENTA  

Pubblicità troppo perfetta: bannata la campagna L’Oréal in Scozia COMMENTA  


Anche se ormai l’uso di Photoshop diventato una prassi comune nelle pubblicità, in Scozia l’Advertising Standards Authority ha bloccato la campagna L’Oréal con protagonista Rachel Weisz.

L’attrice, seppur bellissima, porta sul viso alcuni segni dovuti all’età, prontamente cancellati non dalla crema ma dal programma di grafica.
Secondo l’ Advertising Standards Authority usare questo metodo per pubblicizzare una crema per avere la pelle più liscia e regolare è ingannevole.

Che finalmente le donne tornino ad avere sembianze “umane” nelle pubblicità?

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*