I Puffi: la sigla COMMENTA  

I Puffi: la sigla COMMENTA  

“I Puffi” sono uno dei cartoni animati più visti negli ultimi 30 anni, ma vi ricordate tutte le sigle? Ecco quali sono!

“Chi siano non lo so, gli strani ometti blu, son alti su per giù, due mele o poco più… Ammettetelo, avete canticchiato questo verso vero? Questo cartone animato ha fatto divertire intere generazioni e per fortuna, non è stato dimenticato ma va ancora in onda! Anche se si è adulti, non c’è nulla di male nel ritornare bambini per qualche istante, anzi!
I Puffi hanno debuttato in tv per la prima volta nel lontano 1981 e da lì è stato un vero successo, le storie di Grande Pufffo, Puffetta, Gargamella ecc, ha tenuto incollati milioni di bambini che a distanza di 30 anni, li rivedono ancora e canticchiano la sigla.


Vi ricordate tutte le sigle de “I Puffi”?
I brani di tutte le edizioni italiane, sono stati interpretati da Cristina D’Avena che ancora oggi si esibisce nei concerti dedicati a grandi e piccini, rivediamoli insieme!

“Puffa di qua, puffa di là” (1986)
“Puffa di qua, puffa di làe puffa allegramente. Puffa di qua puffa di là, più che felice sarai!”. Questa è stata la prima sigla che ha lanciato il cartone animato. Il singolo ha raggiunto la 15esima posizione nei 45 giri più venduti.


“Ogni puffo pufferà” (1987)
“L’alba spunterà, il gallo canterà e tutti i Puffi sveglierà…” nonostante la deliziosa melodia, questa sigla non ha ripetuto il successo della prima, classificandosi solo al 35esimo posto.


“Puffi qua, puffi là” (1988)
“Puffi di qua, puffi di là, ma non li troverai”, è il cinquantesimo singolo discografico di Cristina D’Avena.

“I puffi sanno” (1989)
“I Puffi sanno che un tesoro c’è nel fiore accanto a te”, questa è tra le canzoni italiane più ascoltate poichè le repliche che vanno in onda hanno questa sigla.

L'articolo prosegue subito dopo


“Amici Puffi” (1990)
“Che tipi buffi i nostri amici Puffi, dolci allegri scriccioli blu…” è il settantesimo brano di Cristina D’ Avena.

“Puffa un pò di arcobaleno” (1996)
Puffa un po’ d’arcobaleno con un pezzetto di sereno per regalarlo a chi si sente un po’ giù…”. E arriviamo all’ultima sigla. Questa è datata 1996 ma è stata poi rieditata nel 2006.

Tutte le sigle sono state firmate da Alessandra Valeri Manera, mentre per gli arrangiamenti, sono state musicate da Giordano Bruno Martelli, Enzo Draghi e Silvio Amato.

Il coro delle sigle, è stato cantato da “Il piccolo coro dell’Antoniano”, diretto da Mariele Ventre.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*