Come pulire gli stivali Ugg

Guide

Come pulire gli stivali Ugg

Come pulire gli stivali Ugg
Come pulire gli stivali Ugg

Le scarpe più comode e morbide che si possono trovare in giro sono proprio gli stivali Ugg, fatto in lana e pelle di pecora. Vediamo come mantenerle pulite

Gli stivali Ugg nascono proprio in Australia con materiali che cercano di tenere i piedi caldi con una piacevole sensazione di comfort.

Sono molto popolari nel periodo autunnale e invernale. Ma quando questi stivali si sporcano, ecco che cerchiamo di trovare qualche soluzione per pulirle al meglio.

Quando si acquistano gli stivali Ugg, potete comprare anche lo spray adatto per pulire le macchie in superficie fatto con acqua e olio repellente. Prima di spruzzare il prodotto sulla scarpa, agitare bene lo spray.

Ricordate di non lavare gli stivali con l’acqua o in lavatrice, otterreste solo risultati negativi. Se si vuole togliere macchie di olio o grasso, usare un pezzo di gesso bianco. La polvere di gesso sopra la macchia, assorbe l’olio o il grasso poi togliere la polvere con un panno umido.

Spazzolare poi gli stivali per rimuovere la macchia e ripassare il panno umido con acqua fredda, facendo dei movimenti circolari.

Non usate prodotti diversi sulle scarpe. Se proprio non riuscite a togliere la macchia, usate uno shampoo per bambini con un pò di acqua.

Asciugare poi la macchia trattata in un luogo ombroso e lontano dalle fonti di calore poiché tende ad indurire la pelle degli stivali e si danneggiano facilmente.

Se gli stivali emanano un cattivo odore, prendere alcuni cucchiai di bicarbonato di sodio e mettere dentro gli stivali. Dopo una notte, togliere la polvere con un pennello o un rullo fatto apposta per poi spruzzare di nuovo il prodotto usato per togliere le macchie con acqua e olio.

Ricordarsi di non usare gli stivali quando piove o nevica e cercare di mantenere spesso gli stivali Ugg più puliti possibili per facilitare la pulizia stessa in futuro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...