Putin contro Greenpeace: “Hanno cercato di impadronirsi della piattaforma russa”

Guide

Putin contro Greenpeace: “Hanno cercato di impadronirsi della piattaforma russa”

Il Presidente Vladimir Putin ha detto oggi sugli attivisti di Greenpeace arrestati per protesta sulla piattaforma petrolifera in Russia che hanno violato il diritto internazionale, segnalando che non dovrebbero rispondere delle accuse di pirateria.

Le autorità russe hanno sequestrato la nave degli attivisti e rimorchiandola a riva dopo che due attivisti hanno cercato di scalare l’impianto di perforazione per protestare contro i piani russi di trivellare nell’Artico, che dicono rappresenta una minaccia per il fragile ecosistema .

“E’ più che evidente che non si tratta di pirati”, ha detto Putin, ma ha detto che gli attivisti hanno infranto il diritto internazionale quando hanno cercato di scalare la piattaforma petrolifera .

La Russia teme proteste come quella presso la piattaforma Prirazlomnaya, di proprietà del gigante Gazprom , che potrebbero minare gli sforzi per attirare gli investimenti stranieri e toccare ricche risorse dell’Artico.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*