Qual è il miglior tablet per il lavoro

Tecnologia

Qual è il miglior tablet per il lavoro

tablet

Dopo aver analizzato i migliori modelli presenti sul mercato, abbiamo scelto il miglior tablet per il lavoro: ecco il risultato.

A cosa serve un tablet sul mondo del lavoro? La risposta è quasi immediata: per svolgere, anche in mobilità, qualsiasi tipo di attività lavorativa che comporti lo scrivere, il disegnare, il progettare e ovviamente le più convenzionali attività che prevedono l’utilizzo della rete. Dal giornalismo al copywriting, dalla progettazione in AutoCAD o simili alle presentazioni in ambito aziendale, dall’organizzazione di eventi alla gestione di un’azienda per dirigenti o quadri di aziende o istituti pubblici, per arrivare al mondo dell’istruzione – soprattutto in ambito accademico -, sono molteplici gli utilizzi non ameni di cui un tablet può essere oggetto. Ne consegue che, per tutti coloro che utilizzano un tablet non solo per divertirsi e andare in rete, la scelta del dispositivo più adatto alle proprie esigenze è assolutamente apicale. Un tablet, per così dire, da lavoro deve essere multifunzionale, immediatamente accessibile e dalle prestazioni elevate.

Trattandosi di un investimento inerente la carriera, diciamo che, orientativamente, il prezzo contenuto non è il requisito più indispensabile: nel senso che una spesa molto alta per lo strumento che determina il successo di ciò che facciamo è più che giustificata, e deve in qualche modo essere messa in preventivo. Dati questi presupposti, abbiamo analizzato i tantissimi prodotti presenti sul mercato, sintetizzando giudizi e pareri autorevoli, ma anche le opinioni dei comuni utenti, e abbiamo “battezzato” il miglior tablet per il lavoro.
La nostra scelta è caduta su un apparecchio di fascia super-alta, sia per quanto riguarda le prestazioni che per ciò che concerne il prezzo: parliamo del Microsoft Surface Pro 4, il cui prezzo base è già di per sé superiore ai 1.000 euro, ma che nelle sue versioni più “ardite” può sfiorare i 2.500. Va detto, però, che li vale tutti: merito del tastierino da portatile ultrasottile e della penna ottica, che lo rendono l’ideale per scrivere e disegnare anche in condizioni disagiate; ma anche di una RAM che può raggiungere i 16 Gigabyte, e dell’SSD in grado di garantire una memoria interna fino a 1 Terabyte.

Tra i vari processori che il Microsoft Surface Pro 4 è in grado di montare, l’Intel Core i7 è un gioiello di potenza e velocità che non ha pressoché uguali sul mercato: grazie a esso, nessun lavoro è precluso. Pensiamo soprattutto alle presentazioni aziendali, e a come queste, grazie a questo dispositivo, possano rivelarsi un atout vincente, grazie alle incredibili prestazioni grafiche e alla facilità di elaborazione anche di grandi quantità di dati. Ripetiamo: si tratta di un investimento. Ma ciò non vuol dire che non ne valga la pena.

Inoltre per proteggere al meglio in vostro laptot o per averlo sempre a disposizione durante la giornata, senza rischiare di romperlo o rovinarlo, vi suggeriamo di utilizzare una valigetta adatta ai dispositivi di casa Microsoft, come quelli prodotti dalla Tomtoc, società americana specializzata nella produzione di borse per pc e cover per smartphone. Inoltre, grazie alla maniglia in pelle e alle dimensioni compatte, può facilmente essere trasportata a mano.

Se volete custodire il vostro Surface Pro 4 ed evitare graffi o urti, questo è ciò che fa al caso vostro!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche