Qual è la leggenda della Candelora

News

Qual è la leggenda della Candelora

Il 2 Febbraio, è una data importante nel calendario Cristiano poiché si celebra, la Candelora, nota anche come il giorno della Presentazione di Gesù al Tempio, quaranta giorni dopo la sua nascita, e la Purificazione della Vergine Maria. Quando Gesù venne portato al tempio, Simeone, uomo di Chiesa, lo riconobbe ed esclamò “la luce della rivelazione”. Ancora oggi, il 2 febbraio, si portano delle candele in chiesa, perché vengano benedette e servano come protezione dalle negatività.

Il primo febbraio, rappresenta, nella tradizione celtica, anche l’inizio della primavera, il risveglio della natura che si manifesta attraverso il latte delle pecore che alimentano nuova vita, definito Imbolc (da Ol-melc letteralmente ewe’s milk, il latte della pecora) e dedicato alle celebrazioni in onore di Bride (o Brigid), dea della giovinezza e della fertilità. Le leggende della dea Brigid furono legate a quelle di Santa Brigida che fondò un convento in Irlanda, a Kildare. Si crede che il giorno della Candelora cada dopo quello dedicato a Santa Brigida, poiché offrì il suo aiuto a Maria che, dovendo portare Gesù al Tempio pieno di persone, per distrarre tutti, indossò un copricapo pieno di candele accese. In segno di gratitudine, Maria chiese che fosse venerata il giorno prima della Candelora.

Oltreoceano, in America, il giorno della Candelora, è legato a credenze popolari riguardanti le previsioni climatiche che annunciano l’affacciarsi della primavera, ed è celebrato come il Groudhog Day, il Giorno della Marmotta, durante il quale si osserva il comportamento della marmotta per determinare la durata dell’inverno.

candlemas

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...