Qual è tetto stipendi manager pubblici

Guide

Qual è tetto stipendi manager pubblici

L’attuale governo italiano, guidato da Matteo Renzi, nel marzo 2014 ha votato una legge, detto decreto legge di competitività, all’interno della quale sono state previste delle misure anche relativamente agli stipendi dei manager pubblici, ovvero degli amministratori di quelle società che hanno una partecipazione statale.

Le misure che sono state decise, e che sono entrate in vigore a partire dal primo aprile 2014, prevedono che gli amministratori di società non quotate in Borsa, e rette dal Ministero dell’Economia e della Finanza, non possono percepire uno stipendio superiore a quello del primo presidente della Corte di Cassazione, ovvero 311 mila euro annui.

Sono stati previsti anche dei tagli per le società partecipate statali e quotate in Borsa, come Eni o Enel, pari al taglio del 25% rispetto alle cifre percepite in precedenza dai manager. Questo taglio è stato previsto anche per gli amministratori di altre società non quotate, ma che emettono strumenti finanziari, come Poste Italiane o Ferrovie dello Stato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*