Quale antibiotico usare per curare la sinusite

Salute

Quale antibiotico usare per curare la sinusite

La sinusite è un disturbo molto fastidioso per il quale è necessario ricorrere ai farmaci. Ecco quali sono gli antibiotici da usare se i rimedi naturali non sono abbastanza efficaci.

Con il termine “sinusite” si intende un’infiammazione dei seni paranasali che svolgono delle funzioni molto importanti: proteggono il cervello da traumi, depurano l’aria che inspiriamo e nel caso in cui il drenaggio del muco fosse ostacolato, si genera l’infiammazione. Tra i sintomi più acuti vi sono dolore e gonfiore nella zona dei seni paranasali, quelli frontali e mascellari. Il dolore si estende poi alle arcate sopraciliari e agli zigomi e a volte può essere accompagnato da cefalee, febbre e fuoriuscita di muco denso dal naso.

Ma da cos’è causata la sinusite? Raramente la causa può essere un’infezione fungina, mentre sono più frequenti le infezioni batteriche, le riniti allergiche o i raffreddori.

E’ possibile tuttavia, nei casi di sinusite meno acuta, intervenire con dei rimedi naturali, a cominciare dall’alimentazione.

Bisogna consumare cibi ricchi di vitamina C come: pomodori, kiwi, patate, broccoli, ribes nero. Sarà utile seguire anche una dieta ricca di brodo, tè o tisane in quanto essendo caldi, stimolano la depurazione del corpo e anche la secrezione delle vie respiratorie. Durante questo periodo inoltre è molto importante l’idratazione perchè aiuta a rimuovere le sostanze che si sono sedimentate nei seni paranasali; è consigliabile bere almeno 1,5/2 lt d’acqua naturale.

Per quanto riguarda i rimedi naturali, possono dare sollievo i suffumigi: portate ad ebollizione una pentola d’acqua e respirate i vapori, coprendovi la nuca con un asciugamano; per aiutare la secrezione nasale potete aggiungere del sale grosso o del bicarbonato.

Sempre per il suffumigi, può essere utile aggiungere alcuni di questi oli essenziali:

  • Eucalipto: aiuta a liberare le vie respiratorie ed inoltre ha proprietà lenitive e balsamiche ed aiuta ad eliminare il catarro dal naso.
  • Propoli: nel caso in cui la sinusite fosse causata da raffreddore, questa sostanza prodotta dalle api, funge da antibatterico ed è noto come antibiotico naturale.
  • Malva: aiuta a creare una barriera tra le mucose e gli agenti esterni.

    Riduce inoltre la sensazione di gonfiore e di avere “il naso chiuso”. Può essere utilizzata nel suffumigi oppure come tisana ma senza abusarne in quanto è lassativa.

Se la sinusite fosse troppo acuta, allora è opportuno ricorrere ai farmaci per i quali è necessario il parere di un medico. Generalmente i più utilizzati sono gli antibiotici anche se può capitare che non siano abbastanza efficaci. Tuttavia può essere utile fare analizzare il muco per stabilire il corretto medicinale. La terapia antibiotica va dai 10 ai 14 giorni. Vi sono alcuni casi di sinusiti più gravi che possono anche durare fino a tre mesi.

L’Azitromicina è uno degli antibiotici che sono più utilizzati per la cura della sinusite acuta batterica; i più efficaci sono il Rezan e lo Zitrobiotic con dosaggio di 500 mg una volta al giorno per tre giorni.

La Levofloxacina è un antibiotico che va utilizzato solo se non si ha avuto un beneficio con la prima cura.

Tra gli altri vi sono l’Amoxicillina (Augmentin) o nei casi più seri è possibile ricorrere anche ai Corticosteroidi.

Prima di iniziare una cura è fondamentale il parere medico, il nostro articolo ha soltanto uno scopo puramente informativo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche